Lunedì 19 Agosto 2019 ore 01:19
Calcio. Lupa Roma, la proprietà mette fine a tutte le attività sportive
Lettera della Lupa Roma FC sulla rinuncia a tutte le attività sportive

Cari tifosi,

la Proprietà della Lupa Roma, ormai da 1 anno e mezzo, aveva un obiettivo ben preciso: risanare i conti della Società e, soprattutto, estinguere i debiti contratti nel corso degli anni in cui abbiamo militato in Serie C. 

Dopo tanto lavoro e sacrifici posti in essere dalla Proprietà e dai professionisti da questa incaricati, la strada iniziata a percorrere verso il detto obiettivo stava portando dei risultati soddisfacenti ed in linea con le migliori aspettative: erano stati pagati fornitori, pendenze con i giocatori della rosa della vecchia Serie C che avevano depositato un'istanza di fallimento lo scorso giugno e, soprattutto, si era aperta una transazione con l'Agenzia delle Entrate per le risalenti pendenze tributarie. 

In questo contesto ed al fine di proseguire sulla stessa linea di risanamento economico, per la stagione sportiva 2018/2019, la Proprietà aveva deliberato di conferire la gestione della prima squadra ad un soggetto estraneo alla compagine societaria e, dopo numerose riunioni, aveva individuato il soggetto al quale affidare la prima squadra al fine di guidarla nel campionato di Serie D ed, al contempo, sostenerne gli oneri economici a ciò connessi. 

Dagli accordi raggiunti ed al fine di continuare con il risanamento delle posizioni debitorie della Società, si era pattuito il conferimento in gestione della prima squadra senza corrispettivo per la Società la quale, tuttavia, mediante lo sfruttamento del settore giovanile e dell'entrata di alcuni sponsor, avrebbe potuto risanare le casse della Lupa Roma. Difatti, la gestione era stata concordata con costi a completo ed esclusivo carico del “gestore” il quale aveva, altresì, lasciato a garanzia assegni sino alla concorrenza della somma pari ad € 200.000,00. 

Senza entrare nello specifico dei comportamenti tenuti sul campo dal gestore, nei confronti del quale la Società si riserva ogni diritto ed azione a tutela della propria immagine e dei suoi tifosi, con il presente comunicato intendiamo mettere in evidenza la condotta tenuta fuori dal campo dal soggetto in questione, il quale, minimamente intaccato dalla triste retrocessione, ha inopinatamente e scientemente deciso di non onorare debiti che, secondo gli accordi raggiunti, sarebbero dovuti rimanere a suo esclusivo carico ed essere estinti entro il 30 giugno 2019, e che, ad oggi e vista l'assenza di disponibilità economiche sottese agli assegni lasciati in garanzia, sono rimasti in capo alla Lupa Roma. Al contrario, ove la controparte contrattuale avesse onorato gli impegni assunti al tempo della sottoscrizione degli accordi, la Lupa Roma avrebbe potuto continuare nella sua attività di risanamento procedendo, all’esito, alla regolare e corretta iscrizione al prossimo campionato di Eccellenza.

Purtroppo, in ragione di quanto sopra, la Lupa Roma non solo non ha potuto iscrivere la prima squadra al prossimo campionato di Eccellenza ma si è altresì vista costretta a rinuncia all'apporto delle squadre giovanili e della scuola calcio. 

In ogni caso, la Lupa Roma è pronta -già dal corrente mese di luglio- a tutelare i propri diritti ed interessi davanti alle competenti sedi nei confronti di chi ha trattato una Società storica come “cosa propria” sfruttandola per i propri interessi e disattendendo gli impegni assunti in precedenza.

*Riceviamo e Pubblichiamo dalla società Lupa Roma FC

*Foto in archivio di Roberto Benedetti

LEGGI ANCHE:

Dramma a Viterbo, uomo si suicida poche ore dopo la morte della moglie

Colleferro, arrestato per aver rubato le batterie di un ripetitore telefonico


ARTICOLI CORRELATI
Protagonista il centrocampista Matteo Barbazza
L'agricoltore 44enne è rimasto intrappolato nel suo trattore mentre lavorava un terreno
Raccolte oltre 27mila firme per evitare la chiusura dello storico locale romano, vicino Piazza Navona
I PIU' LETTI IN SPORT I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
2
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
3
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
4
Il giocatore era rientrato dal Pescara, che ha acquistato la metà di Caprari
5
Arriva il fischio finale, finisce in pareggio la grande sfida al San Paolo. Il Napoli è più tambureggiante in attacco, ma non trova il gol
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]