Domenica 17 Novembre 2019 ore 21:53
VENERDI' 13 E SABATO 14 SETTEMBRE
Castello di C'Arte 2019 VIII Edizione Palombara Sabina (RM)
Mercatini, spettacoli, mostre e concerti al Castello Savelli, con Area765, Daiana Lou, Emanuele Colandrea, Marat e Antonello D’Angeli

Si svolgerà venerdì 13 e sabato 14 settembre, al Castello Savelli di Palombara Sabina (Roma), l’ottava edizione del festival CASTELLO DI C’ARTE, un evento, distribuito in due giornate, per portare musica, cinema, fotografia e pittura in un incantevole borgo storico della Sabina Romana. Scorci caratteristici, concerti artisti di strada, estemporanee, live set, esposizioni, ma anche artigianato ed enogastronomia.

Il progetto “Castello di C'Arte” nasce nel 2012 a opera dell'Associazione Culturale FREE CLUB, un gruppo di giovani della Sabina, amici appassionati d'arte in senso lato, che decidono di riunirsi regolarmente per portare qualcosa di nuovo nella provincia.

Dal 2012 a oggi hanno preso parte alla manifestazione: Superobots, Il Muro Del Canto, Edoardo Pesce & The St. Peter Stones, Galoni, Giancane, Kutso, Roberto Billi, Moosek, Veeblefetzer, Daniele Coccia Paifelman, Mirkoeilcane, Wrongonyou, Eleonora Betti, Heidi For President, Leonardo Angelucci, Emilio Stella, Piotta, Metrica e non solo.

Da due anni, l'Associazione Culturale FREE CLUB ha deciso di proporre un percorso di sensibilizzazione verso le problematiche ambientali, sostenendo iniziative legate a energie rinnovabili. Nella scorsa edizione, per esempio, ha limitato l’utilizzo della plastica monouso, introducendo l’utilizzo dell’ECOGLASS, un bicchiere multiuso, che verrà proposto anche in questa edizione.

Ad accompagnare la proposta artistica, un’ampia offerta enogastronomica. Se nelle passate edizioni Castello di C'Arte ha collaborato con i food-truck più ricercati, quest'anno consolida la collaborazione con due dei truck storici delle precedenti edizioni: "Apparecchia", che proporrà un primo della tradizione romana e un contorno, e "Trucktoria", che proporrà panini e arrosticini. Non mancheranno sicuramente dolci e beverage con vino, birra e bevande.

Qualche dato dalle precedenti edizioni:

• Affluenza media: fino a 5000 presenze nei tre giorni della manifestazione.

L’affluenza al festival è sempre stata molto importante, non solo da parte di abitanti del posto e paesi limitrofi, ma anche da parte di romani e persone provenienti da tutto il Lazio e il centro Italia, con ottime  presenze in tutte le strutture alberghiere e B&B della zona e da parte di commercianti e ristoratori locali.

• Target utenti: 0-70 anni, comprese famiglie con bambini. Un target molto ampio grazie ai numerosi spettacoli che offre il festival, riuscendo a stupire e accontentare sia bambini che adulti.

INFO E CONTATTI – associazionefreeclub@gmail.com   /  www.castellodicarte.it  /  www.freeclubfactory.it

PROGRAMMA UFFICIALE – VIII EDIZIONE

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

VENERDÌ 13 SETTEMBRE 2019

ore 17:00 - Apertura percorsi artistici e mercatini artigianato

ore 19:00 - Apertura stand gastronomici e punti di ristoro

ore 21:00 – Live set di Antonello D’Angeli, Marat e Emanuele Colandrea e spettacoli di strada

SABATO 14 SETTEMBRE 2019 

ore 17:00 - Apertura percorsi artistici e mercatini artigianato

ore 19:00 - Apertura stand gastronomici e punti di ristoro

ore 21:00 – Live set di Daiana Lou e Area 765 e spettacoli di strada

ore 00:00 – Chiusura della VIII Edizione

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE FREE CLUB

Nasce nel dicembre 2010 a Montelibretti (RM) e da subito si impegna nel sociale, iniziando a pianificare l’organizzazione di concerti, eventi, manifestazioni culturali e quant’altro.

A oggi l’Associazione vanta sette edizioni della manifestazione artistica CASTELLO DI C’ARTE, eventi musicali come SELVA GRANDE MUSICA ed eventi di sensibilizzazione verso l’ambiente e il riciclo come ECO FREE.

Da sei anni gestisce la Biblioteca – Centro Culturale «Nerina Poltronieri», nella quale svolge attività ricreative come Cineforum, Corsi di lingue, Fotografia, Supporto allo studio e Servizio bibliotecario.

Ha sempre preso parte alle iniziative di beneficenza locali e nazionali, soprattutto in seguito ai drammatici eventi sismici che negli ultimi anni hanno colpito il Paese. Ha raccolto fondi, organizzando cene e lotterie.

L’Associazione è tra i fondatori e sostenitori della prima web radio della Sabina Romana «Radio Manzo».

Da gennaio 2019  ha avviato sia un nuovo progetto radiofonico dal nome “Radio Free Club”, che accompagnerà le attività dell’organizzazione, sia una rete di collaborazioni nel campo della produzione musicale e artistica chiamata “Free Club Factory”.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

ANTONELLO D'ANGELI

Antonello D’Angeli è un cantautore e chitarrista romano. Influenzato da gruppi metal, quali System Of A Down e Metallica, approfondisce in un secondo momento la poesia e la musica di Fabrizio De André, uno dei suoi massimi riferimenti. Negli anni del liceo forma la sua prima band, i “Rocking Goats”; negli anni dell’università crea, insieme a Filippo Labate (voce e chitarra classica) e Alessandro Monzi (violinista Area765, ex Ratti della Sabina), la cover band “Il Regno dei Ragni”, dedicata a Faber.

Nel 2014, grazie all’incontro con Leonardo Angelucci, entra nella band progressive rock “Lateral Blast”, suonando come chitarrista nel tour di presentazione del primo album “I am free” e contribuendo, nel 2016, alla scrittura del secondo lavoro, “La luna nel pozzo”. Il tour di questo album lo porterà su palchi quali Auditorium Parco della Musica, per l’evento del TedX – Sperimentare i suoni, Radio Rock, Wishlist, Umbria Folk Festival, Pistoia Blues e molti altri. Nel 2015, grazie alla sua amicizia con Valerio Atturo e Alessio Simonetti, nasce “Il Battello Ebbro”, progetto di stampo progressive rock, psichedelico e cantautorale.

Alla fine del 2017 al Jailbreak presenta l’album “Non so essere altro che vento”, prodotto da Valerio Atturo, registrato in parte nello studio di registrazione “So-Palco” di Paolo Molinari e masterizzato da Fabrizio De Carolis. Tra il 2017 e 2018 entra a far parte dei “Flowing Chords”, progetto corale nato dalla collaborazione di alcuni studenti della Saint Louis College of Music sotto la direzione del M° Margherita Flore.

Nell’estate del 2018 esce il loro primo EP, nel quale Antonello D’Angeli registra la voce per la cover di Faber “Dolcenera”. Alla fine dello stesso anno è coinvolto come chitarrista acustico nel progetto solista di Daniele Coccia Paifelman, cantante de “Il Muro del Canto”, portando in giro il disco “Il cielo di sotto”, e come chitarrista elettrico nel progetto solista di Leonardo Angelucci, con l’uscita prima dell’EP “Contemporaneamente” e poi del disco “Questo Frastuono immenso”.

Nel febbraio del 2019 comincia a scrivere i suoi primi testi e ad arrangiarli insieme a Valerio Atturo (chitarra elettrica e cori), Mauro Cola (batteria e cori), Emiliano Venanzini (basso) e Alessandro Marinelli (tastiera e fisarmonica), dando così origine al progetto solista. Il genere è prettamente cantautorale, in lingua italiana, influenzato dagli ascolti di Fabi, Gazzè, Silvestri, De Andrè, Ivan Graziani, ELP, PFM, Banco del mutuo soccorso. Presso l’etichetta discografica Free Club Factory registra il suo primo singolo, dal titolo “Indelebile”, uscito il 21 giugno 2019.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

MARAT

Marta Lucchesini, in arte Marat, è un’esplosione di vitalità nei suoi vent’anni: esuberante, curiosa, giocosa, inquieta, timida, idealista. Nella sua voce e nella sua musica, tra leggerezza e punti di vista forti, c’è lo spessore di una cantautrice e musicista che ha iniziato prestissimo a esibirsi nei club. 

Inizia presto a esibirsi nei club con un repertorio che mescola influenze diverse, dal cantautorato anni ’60 -’70 a quello più moderno di Bersani e Silvestri, tra tracce di prog anni ’60 e il folk popolare romano di Mannarino.

A 14 anni è parte di una band prog e a 17 anni fonda il duo acustico-elettronico ShareHazard con il quale apre il concerto di Riccardo Sinigallia.

Nel 2013 inizia a scrivere e comporre e nel 2015 con “Urgenza Particolare“ è finalista al Premio De Andrè. Dopo essersi diplomata a Officina Pasolini, laboratorio sulla canzone creato da Tosca, con la presenza di straordinari artisti e professionisti (tra cui Piero Fabrizi, Pietro Cantarelli e Niccolò Fabi), inizia a studiare Composizione per la Musica Applicata al Conservatorio Santa Cecilia di Roma.

Nel febbraio del 2017 Marat debutta con l’EP dal titolo “Le Facce” per la produzione artistica di Luca Bellanova e nel 2018 vince il premio Matteo Blasi, il concorso Duel-Cantautori A Confronto ed è in semifinale per Musicultura. Partecipa alle finali del Fiat Music di Red Ronnie (che la invita anche in trasmissione al Barone Rosso) e prende parte a numerosi festival tra cui il Meeting del Mare, il Mei e Reset Festival.

https://www.facebook.com/MARATUFFICIALE/
https://www.instagram.com/marat_lucchesini/

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

EMANUELE COLANDREA

Emanuele Colandrea , cantante-autore della provincia di Latina, già figlio di Armando & Giuseppina.

Esce a Marzo 2015 la sua prima pubblicazione solista dal titolo "Ritrattati", raccolta di canzoni ritrattate di Cappello a Cilindro ed Eva Mon Amour, band delle quali è stato autore, chitarrista e cantante. Sul disco sono presenti 15 brani ri-arrangiati in una chiave più intima e tre nuove canzoni.

Nel dicembre 2015 esce l’Ep di brani inediti “Canzoni dalla fine dell’anno”, ep che raccoglie canzoni scritte negli ultimi giorni dell’anno, ep che anticipa l’uscita (avvenuta a marzo 2016) del disco/racconto “_UN GIORNO DI VENTO_”, che ha la particolarità di essere un concept dove le canzoni diventano le vicissitudini dei personaggi di una storia che li contiene, il racconto appunto, presente nel packaging insieme al disco.

Una sorta di album da ascoltare e da leggere.

A dicembre 2017 esce poi  “Ritrattati Deluxe”, ristampa della prima pubblicazione arricchita da altri tre brani ritrattatati e da un inedito dal titolo “al centro del mio mondo”. Poi cantiere del disco nuovo e concerti fino a nuovi ordini.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

DAIANA LOU

Il duo alternative/pop è composto da Luca e Daiana. Luca suona la chitarra, la grancassa e il charleston allo stesso tempo, creando acide armonie blues e pulsazioni ritmiche esplosive, Daiana spazia dal sussurro a melodie potenti e groovy, seguendo il ritmo di Luca con i suoi colpi mirati di rullante con la mano sinistra e sintetizzatore con la mano destra. Lo spettacolo è pieno di ingredienti: momenti eterei, psichedelici, soft punk melodico, trip hop mescolati in interpretazioni profonde e davanti alle quali è davvero impossibile restare fermi.

La loro è una storia d'amore che ha saputo unire due diversi percorsi musicali, creando uno stile originale grazie al forte contrasto dei loro caratteri artistici. Hanno iniziato a Roma come musicisti di strada e, con l'aiuto del feedback ricevuto attraverso un repertorio di brani internazionali rivisitati in chiave “Daiana Lou”, hanno deciso di testare la piazza tedesca durante una vacanza a Berlino, che in breve tempo è diventata la loro base come artisti di strada.

Hanno suonato in molti prestigiosi eventi live, come il Melodica Festival di Berlino, un' importante rassegna internazionale.

A settembre 2016 Alvaro Soler li ha scelti per la decima edizione di X-Factor Italia, che ha permesso al duo di farsi conoscere dal grande pubblico. Durante il quarto spettacolo dal vivo, il duo ha deciso di esprimere i propri sentimenti circa la difficoltà di adattarsi alle dinamiche di quel format, dimostrando le proprie emozioni come esseri umani che vogliono semplicemente fare musica. Lasciati alle spalle l'esperienza televisiva, ha iniziato a lavorare in studio al primo album.

Gli anni trascorsi a Berlino hanno influenzato profondamente il sound dei Daiana Lou: l'album di debutto, STREETHERAPY, è il punto d'incontro tra la musica di strada e il sound elettronico dei club di Berlino. Tre delle canzoni dell'album sono incluse nell'Ost di "Terapia di coppia per amanti", un'importante commedia italiana uscita nell'ottobre 2017, nella quale il duo interpreta se stesso.

Nella primavera 2018 i Daiana Lou rientrano in studio ad Amburgo con il produttore tedesco Peter Hoffmann, famoso per la collaborazione con i Tokio Hotel. Il sound ora è definito, più tagliente di prima e ci si prepara per una nuova entusismante avventura.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

AREA765

Gli AREA765 nascono nel 2011, in seguito allo scioglimento dei Ratti della Sabina. Dall'esperienza precedente prendono il know-how, la costanza e la progettualità di un progetto che in 14 anni, partendo dalla piccola provincia di Rieti, ha saputo imporsi sulla scena musicale italiana, con 6 album in studio e oltre 700 concerti.

Esordiscono nel maggio 2011 con un doppio live sold out al Jailbreak di Roma, prima tappa del “Salto Nel Vuoto Tour 2011”, conclusosi nel dicembre dello stesso anno. I loro concerti prevedono il repertorio dei Ratti della Sabina rivisto in chiave rock e una collezione di brani inediti.

Un anno dopo, gli AREA765 pubblicano il primo album di inediti, “Volume Uno”, anticipato dal singolo “Galleggiare”, il cui video viene pubblicato in esclusiva sulla home page di XL-REPUBBLICA. Segue il “Volume uno Tour 2012”.

A gennaio 2013 viene pubblicato il video di ‘Kant Vs Dylan Dog’, secondo singolo estratto da “Volume uno”: la promozione del video viene affidata a Musicreleaser.it (gli AREA765 sono la prima band in Italia a usufruire di questa piattaforma per il marketing digitale e social).

Durante il tour 2013 presentano al pubblico, oltre ai normali live, un set acustico. Lo spettacolo riscuote grande successo e spinge la band a pubblicare un album con i brani eseguiti nella versione del set acustico.

Il 22 maggio 2014 esce “Altro da Fare”, un disco composto da 18 canzoni, tra cui due inediti e molti brani estratti sia dal repertorio degli AREA765 che dei Ratti della Sabina, tutti riarrangiati in chiave acustica.

I brani inediti “Altro da Fare” e “L’Ultimo Tango” vedono la produzione artistica di Emanuele Colandrea, ex-Cappello a Cilindro ed ex-Eva Mon Amour. L’album viene presentato dal vivo il 24 maggio presso il Circolo degli Artisti di Roma.

Il tour di ‘Altro da fare’ vedrà la band esibirsi in oltre 100 date tra 2014 e 2015. Il disco è accompagnato dalla pubblicazione del videoclip dell’omonimo singolo ‘Altro da fare’ realizzato in cartoon da Federica Latteri, dal video-lyrics de’ “L’ultimo Tango” e dal video di “Questione”, quest’ultimi realizzati da Alessandro Peticca.

Negli ultimi anni la band ha concentrato la propria attività esclusivamente sui live, collezionando oltre 300 date fra club e festival, e presentando diversi inediti che faranno parte del nuovo lavoro discografico.

Gli AREA765 sono

Stefano Fiori: voce, chitarra acustica, chitarra elettrica

Valerio Manelfi: Basso

Paolo Masci: Chitarra elettrica

Alessandro Monzi: Violino

PER INFO - PARTECIPAZIONE MOSTRE, ESPOSIZIONI E MERCATINI – PROPOSTE ARTISTI DI STRADA

Leonardo Angelucci 3319504139 (General Manager Evento)

Federico Angelucci 3351791251 (Direzione Artistica Spettacoli di Strada, Responsabile Logistica)

Matteo Troiani 3453359392 (Direzione Artistica Palco e Spettacoli)

Daniela Ortenzi 3286868007 (Direzione Artistica Mostre, Esposizioni, Mercatini Artigianato)

Valeria Santivetti 3387777792 (Enogastronomia)

Massimiliano Piras 3332902630 (Responsabile Sicurezza e Servizi)

Contatti:

www.castellodicarte.it

info@castellodicarte.it

associazionefreeclub@gmail.com

www.freeclubfactory.it

Social

FB: Castello di C’Arte (Pagina Evento) / FREE CLUB FACTORY (Pagina Ufficiale)

Instagram: @castello_di_carte / @freeclubfactory

TW: @freeclub2010   -   YT:  /freeclub2010


ARTICOLI CORRELATI
L'Associazione Culturale Free Club presenta la 2* edizione di Castello di C’Arte, 15 e 16 giugno 2013
Intervista alla dott.ssa Annalisa Frappetta:"Cambierà soltanto la gestione, che sara' della Regione e non dello Stato"
L'Ass. Culturale Free Club presenta la 3^ edizione di "Castello di C'Arte", al centro storico di Montelibretti
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Quest’anno la regia e il coordinamento artistico della Festa di Roma 2020 sono a cura di Fabrizio Arcuri, Claudia Sorace e Francesca Macrì
Data di pubblicazione: 2019-11-17 10:45:25
1
Quest’anno la regia e il coordinamento artistico della Festa di Roma 2020 sono a cura di Fabrizio Arcuri, Claudia Sorace e Francesca Macrì
Data di pubblicazione: 2019-11-17 10:45:25
1
A SPASSO NEL FINE SETTIMANA CON ANCI LAZIO Dove andare a Roma e nel Lazio nel weekend del 1, 2 e 3 Novembre
Questa fine della settimana nel Lazio e in redazione si parla di sacro, profano e prodotti fatti a mano!
Data di pubblicazione: 2019-11-01 08:22:49
2
A SPASSO NEL FINE SETTIMANA CON ANCI LAZIO Dove andare a Roma e nel Lazio nel weekend dell'8, 9 e 10 Novembre
Come scaldarsi con i piatti tipici locali della stagione e il calore delle feste che hanno luogo ogni weekend nei piccoli centri abitati dei nostri borghi
Data di pubblicazione: 2019-11-07 17:18:33
3
Nel cammino del compositore, e più ancora nella sua biografia, Idomeneo segna inoltre una tappa fondamentale
Data di pubblicazione: 2019-11-03 11:50:13
4
Così il direttore Giordano Antonelli presenta questo concerto: Il cosmopolitismo della città lagunare fluisce nelle opere di Vivaldi
Data di pubblicazione: 2019-11-08 11:26:29
5
Aprirà il suo primo concerto romano con un omaggio all’Italia, le Sonate K 443, 208, 29 e 435 di Domenico Scarlatti
Data di pubblicazione: 2019-11-09 08:56:18
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]