Domenica 20 Ottobre 2019 ore 19:52
ALLARME MORIA DELFINI
Scauri, delfino morto sulla spiaggia: da chiarire le cause del decesso
"L'autopsia del delfino servirà a escludere l'ipotesi che abbia contratto una virosi simile al morbillo trasmesso dall'uomo"

Questa mattina i volontari del Circolo Legambiente hanno provveduto a prelevare presso un ingrosso di prodotti ittici a Formia il ghiaccio necessario alla conservazione del delfino spiaggiato ieri sera presso il Lido Sirene a Scauri. Momentaneamente custodito presso una struttura del Comune di Minturno, grazie all'interessamento del Comando della Polizia Comunale, è in attesa di essere prelevato dall'Istituto Zooprofilattico di Roma per essere sottoposto ad accertamenti in grado di risalire alla causa certa della morte. Hanno cooperato anche gli operai del Comune di Minturno che si sono resi disponibili nonostante il giorno festivo. E' ancora presto per esserne certi ma con molta probabilità la modesta ferita riscontrata sul cetaceo non è la causa del decesso e ne può aver contribuito. Dal Circolo Legambiente sud pontino fanno sapere che "si può pensare a un ingestione di plastica, un trauma, ma gli accertamenti sono mirati a vedere se siamo di fronte a una nuova epidemia di morbillo, la stessa malattia esantematica prima delle vaccinazioni diffusa tra gli umani e che ora, trattandosi il delfino di un mammifero, si è trasmessa dall'uomo attraverso corsi d'acqua e scarichi a mare. In questi giorni sono stati riscontrati numerosi casi tra la Toscana e il Lazio". "Speriamo che ora l'epidemia non sia diffusa tra la comunità dei delfini del basso Lazio e isole pontine. Potremmo trovarci di fronte a un'altra tragedia provocata dall'uomo. Saperlo è necessario per vedere se è possibile rimediare", concludono dal circolo Legambiente sud pontino.


ARTICOLI CORRELATI
Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti in visita ai laboratori Irbm
L’assurda e tragica vicenda è accaduta in Argentina, sulla spiaggia del Santa Teresita Resort, area non molto distante da Buenos Aires
Il delfino, lungo 3 metri, aveva ancora la fiocina conficcata sul fianco destro e le immagini sono eloquenti e raccontano dell'ennesimo caso di follia umana ai danni della fauna marina
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Secondo l'ambasciatore turco le dichiarazioni del nostro Governo sulle azioni militari in Siria hanno provocato un danno nelle relazioni diplomatiche tra i due Paesi
Data di pubblicazione: 2019-10-20 10:13:45
1
Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma
Data di pubblicazione: 2019-10-20 14:09:48
2
Secondo l'ambasciatore turco le dichiarazioni del nostro Governo sulle azioni militari in Siria hanno provocato un danno nelle relazioni diplomatiche tra i due Paesi
Data di pubblicazione: 2019-10-20 10:13:45
1
Dolore e sgomento in città con diverse testimonianze di vicinanza davanti la casa di famiglia
Data di pubblicazione: 2019-10-11 14:10:37
2
Agli occhi di chi impattava dal vivo -o peggio in tv- con lui, Beppe appariva un personaggio ostico, scostante, presuntuoso, arrogante
Data di pubblicazione: 2019-10-09 07:00:00
3
È quanto accaduto nel weekend nella cittadina casilina, a seguito della richiesta di aiuto della madre, ferita dall’ennesima aggressione subita per futili motivi
Data di pubblicazione: 2019-10-15 12:20:09
4
Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma
Data di pubblicazione: 2019-10-20 14:09:48
5
Ancora non si conoscono le generalità della vittima. La Polizia ferroviaria sta indagando
Data di pubblicazione: 2019-10-12 11:25:09
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]