Mercoledì 13 Novembre 2019 ore 18:32
SUMMIT SUL CLIMA
A noi piace Greta Thunberg. E quando s'incavola ancora di più
Contrariamente alle altre volte l'attivista svedese non ha parlato con la solita calma. I suoi occhi erano lucidi, la sua voce più arrabbiata. Tosta e senza paura  

Noi siamo con Greta Thunberg, senza se e senza ma. E lo diciamo subito: non ci piacciono le continue derisioni che il web le sta dedicando. Per carità il diritto di satira va salvaguardato, ma forse nei confronti di una ragazza minorenne andrebbe evitato. E' bene ricordare che a Greta quando aveva 13 anni le fu diagnosticata la sindrome di Asperger, con evidenti sintomi di disturbo ossessivo-compulsivo, mutismo selettivo e il distrurbo da deficit di attenzione. Questo non per chiedere clemenza a quell'opinione pubblica che la critica, ma per raccontare la storia di una bambina che si è messa in gioco, sacrificando parte della sua vita, per tentare di cambiare le cose. Una ragazza che ha ispirato le proteste mondiali sul clima. Scusate se è poco. 

A New York durante il summit Onu sul clima Greta è salita sul palco rimproverando aspramente i leader mondiali, accusandoli di non prendere sul serio l’emergenza climatica. Contrariamente alle altre volte, però, la ragazza svedese non ha parlato con la solita calma. I suoi occhi erano lucidi, la sua voce più arrabbiata. 

“Avete rubato la mia infanzia e i miei sogni con le vostre parole vuote eppure io sono una delle persone più fortunate”, ha detto". “Le persone stanno soffrendo, le persone stanno morendo, interi ecosistemi sono al collasso… e tutto quello di cui riuscite a parlare sono i soldi, le favole su una continua crescita economica. Come vi permettete?”. Ecco appunto come vi permettete. 


ARTICOLI CORRELATI
Il bollettino meteo di oggi, domani e dopodomani per la regione Lazio
La mostra Empire State al Palazzo delle Esposizioni dal 23 aprile al 21 luglio 2013
Stroncato a New York, dove viveva, da un male incurabile
I PIU' LETTI IN OPINIONI
GIORNO SETTIMANA MESE
1
La Lazio torna all’Olimpico dopo la sconfitta contro il Celtic e davanti ai propri tifosi, vuole ritornare alla vittoria
Data di pubblicazione: 2019-11-10 19:49:38
1
Spettacolo all’Olimpico con tre gol, due rigori, tre legni e un espulso. Milik non basta, Zaniolo e Veretout fanno volare Fonseca
Data di pubblicazione: 2019-11-03 08:05:41
2
La sinistra continua a vedere il fantasma del fascismo, morto e sepolto da decenni, ma è una tecnica per distrarre le masse e trovare un argomento attorno al quale ricomporre le fila
Data di pubblicazione: 2019-11-02 06:06:08
3
La Lazio con questa vittoria importante raggiunge al quarto posto l’Atalanta e la sorpresa Cagliari
Data di pubblicazione: 2019-11-03 23:55:29
4
La Lazio torna all’Olimpico dopo la sconfitta contro il Celtic e davanti ai propri tifosi, vuole ritornare alla vittoria
Data di pubblicazione: 2019-11-10 19:49:38
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]