Domenica 15 Dicembre 2019 ore 05:54
TORNA LA TRUFFA
Gomma bucata per portare via borse e borselli. La truffa tra Artena e Valmontone
Si rinnova la truffa della gomma bucata che serve per portare via borse e borselli al malcapitato di turno

Si rinnova la truffa della gomma bucata che serve per portare via borse e borselli al malcapitato di turno. Nella mattinata di giovedì 31 ottobre in via Ariana tra Artena e Valmontone un 70enne in pensione, dopo aver fatto la spesa ed essere risalito in macchina, si era accorto di avere una gomma bucata. Sceso dall’autovettura ha iniziato l’azione di cambio dello pneumatico alla sua Fiat Panda. Terminata l’operazione e riposizionando i vari attrezzi nel portabagagli ha purtroppo scoperto che era sparito il borsello, con denaro, documenti, bancomat e carte di credito. Al 70enne non gli è rimasto che rivolgersi all’Arma dei Carabinieri per denunciare il furto; il suo gommista di fiducia gli ha confermato che lo pneumatico è stato bucato con coltello e cacciavite.  L’invito che dallo stesso 70enne viene esteso tramite Il Quotidiano del Lazio si rivolge ai cittadini e soprattutto agli anziani, maggiormente vulnerabili ed esposti agli atti criminali di persone senza scrupoli, è di prestare la massima attenzione, diffidando di persone sconosciute che, nei luoghi e nelle situazioni sopra descritti, si avvicinano con vari pretesti che possano destare sospetto.

Come evitare il raggiro della gomma bucata

Se la foratura ci viene segnalata in movimento e non sentiamo tirare l’auto da una parte, allora vuol dire che la gomma non è bucata. In quel caso basta limitarsi a ringraziare, per poi fermarsi a verificare molto dopo, fino a che l’auto da cui è venuta la segnalazione non se ne è andata. Se invece è presente la foratura, prima di scendere è bene portare con sé il portafogli, il telefono ed eventuali borse o oggetti di valore. Dopo aver verificato il danno è meglio non procedere subito al cambio della ruota dando la possibilità ai malviventi di rendersi utili per poi sferrare il furto; in quel caso bisogna temporeggiare e magari chiamare qualcuno in grado di aiutarci. Per evitare queste situazioni in genere è meglio non tenere in auto oggetti preziosi a vista, e di assicurarsi sempre di scendere dall’auto con il portafogli e il cellulare in tasca anche in caso di emergenza.


ARTICOLI CORRELATI
Due militari sono rimasti feriti dopo uno scontro con un mezzo delle Poste. Uno di loro è stato elitrasportato
Secondo l'economista le aziende italiane sono soffocate dal cambio dell'euro. Stoccata a Renzi:"Solo chiacchiere"
Un agente di una compagnia di cellulari, ora licenziato, aveva truffato per 4000 euro un imprenditore del posto
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Dopo le piogge violente del mese di novembre, masse di terreno si staccano, danni ingenti
Data di pubblicazione: 2019-12-03 09:41:30
2
Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco per estrarre la donna dall'abitacolo rimasta ferita
Data di pubblicazione: 2019-12-13 19:41:59
3
Un uomo di nazionalità italiana conservava beni archeologici antichissimi, la custodia al museo di Colleferro
Data di pubblicazione: 2019-12-12 08:30:00
4
I finanzieri coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia stanno eseguendo nelle province di Roma, Latina, Napoli e Bari 16 ordinanze di custodia cautelare
Data di pubblicazione: 2019-12-02 11:41:22
5
Treni vecchi e spesso guasti, ritardi costanti e stazioni fatiscenti; i pendolari dicono basta
Data di pubblicazione: 2019-12-03 10:47:43
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]