Martedì 19 Novembre 2019 ore 14:35
+1,86 DA DICEMBRE 2018
Castelli romani: da BCC 326 Mln di euro di affidamenti per l'economia locale
I primi nove mesi del 2019 confermano per l’istituto bancario dei Castelli Romani e del Tuscolo una forte solidità finanziaria
Il Presidente BCC Domenico Caporicci (a sinistra) e il Dg Francesco Manganaro

Il Consiglio di Amministrazione della BCC dei Castelli Romani e del Tuscolo, aderente a Cassa Centrale Banca, ha approvato i dati di bilancio aggiornati al 30 settembre 2019. I primi nove mesi del 2019 confermano per l’istituto bancario dei Castelli Romani e del Tuscolo una forte solidità finanziaria e un sempre più radicato legame con il territorio. I numeri confermano il consolidamento del margine di intermediazione e il miglioramento dell’apporto commissionale. In particolare, l’utile netto è pari a 1.173 mila euro, la raccolta diretta è stabilmente superiore ai 400 milioni di euro, in incremento del’1,86% rispetto a dicembre 2018, mentre la raccolta indiretta si attesta a 38,8 milioni di euro.

L’istituto continua a garantire il supporto all’economia locale attraverso l’erogazione di affidamenti con un totale di impieghi vivi di 326 milioni di euro, in incremento del 15,97% rispetto a dicembre 2018. I crediti deteriorati, grazie ad una intensa gestione attiva, si sono ridotti da 54,7 milioni a 42,8 milioni con una copertura del 50,70%.

“L’ingresso nel Gruppo non ha cambiato le nostre radici, i nostri valori e la nostra storia, anzi ci ha permesso di evolverci ancora di più con l’obiettivo di dare le risposte che servono al territorio e ai soci. I dati illustrati sono il risultato di una politica sempre attenta al territorio, inserita in una visione di banca moderna al passo con i tempi, in un quadro che vede evolvere non solo il sistema bancario, ma il ruolo stesso delle banche di Credito Cooperativo. Inoltre, tali dati confermano la validità delle strategie attuate dalla Banca nonostante il periodo di forte incertezza economica”, afferma il presidente Domenico Caporicci.

“Chi è socio di un Credito Cooperativo sa bene che gli utili della Banca vengono anche distribuiti al territorio in cui opera per farlo crescere, infatti, anche nei primi nove mesi del 2019, è continuato il sostegno a tante iniziative ed associazioni del Territorio e, tra le altre, le Borse di Studio destinate agli studenti più meritevoli, riproposto anche quest’anno e che ha visto ancora una volta tanti giovani premiati”, aggiunge il presidente Caporicci.

Per il Direttore Generale Dott. Francesco Manganaro il bilancio al 30 settembre 2019, "Conferma una sana e prudente gestione della Banca, frutto del costante impegno che la BCC dei Castelli Romani e del Tuscolo ha verso le Comunità locali. I nostri numeri sono la sintesi dello stare insieme: banca e Soci, banca e territorio. La Banca ha l’obiettivo di coniugare il valore e l’autonomia di un sistema di banche locali, con la redditività, l’efficienza e la stabilità di un grande Gruppo Bancario”.

Lo comunica in una nota l’Ufficio Stampa di Banca Credito Cooperativo dei Castelli Romani e del Tuscolo.


ARTICOLI CORRELATI
Dal 18 al 21 settembre avrà inizio il festival più importante dei Castelli Romani in una nuova imperdibile location
E' accaduto la notte scorsa in viale Nuova Florida ad Ardea, verso le 2,30 si sono presentati davanti alla filiale BCC con un enorme escavatore
Assalto alla Bcc: ingente il bottino e danni alla struttura
I PIU' LETTI IN ECONOMIA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
I primi nove mesi del 2019 confermano per l’istituto bancario dei Castelli Romani e del Tuscolo una forte solidità finanziaria
Data di pubblicazione: 2019-11-05 18:44:04
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]