Sabato 07 Dicembre 2019 ore 02:49
PRESUNTI DEPISTAGGI
Caso Stefano Cucchi, al processo il giudice si astiene: è un ex carabiniere
Nel procedimento sono imputati otto militari, accusati a vario titolo per falso, omessa denuncia, calunnia e favoreggiamento

Colpo di scena nel processo sui presunti depistaggi sulla morte di Stefano Cucchi, il geometra morto all'ospedale Pertini di Roma nel 2009. Il giudice Federico Bona Galvagno in aprtura dell'udienza si è astenuto dal processo, giustificando la sua decisione con il fatto di essere un ex carabiniere attualmente in congedo.

Questa mattina a piazzale Clodio si apriva il filone dell'inchiesta che vede imputati otto militari, tra cui anche alti ufficiali, per i presunti depistaggi. I militari sono accusati a vario titolo per falso, omessa denuncia, calunnia e favoreggiamento.

L'inchiesta del pm Giovanni Musarò riguarda le annotazioni redatte da due piantoni dopo la morte di Cucchi, che sarebbero state modificate per far sparire ogni riferimento ai dolori che il giovane avrebbe lamentato la notte dell'arresto.

 

Leggi anche:

Roma. Caso Cucchi, fiaccolata in memoria di Stefano

Roma. Omicidio carabiniere, Natale Hjorth nomina legale "Superteste" caso Cucchi


ARTICOLI CORRELATI
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
Anche il Guardasigilli ha espresso solidarietà alla famiglia Cucchi, ma non giudica la sentenza
Il documento scomparso e il pm cita il carabiniere a testimoniare
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Dopo le piogge violente del mese di novembre, masse di terreno si staccano, danni ingenti
Data di pubblicazione: 2019-12-03 09:41:30
2
I finanzieri coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia stanno eseguendo nelle province di Roma, Latina, Napoli e Bari 16 ordinanze di custodia cautelare
Data di pubblicazione: 2019-12-02 11:41:22
3
Treni vecchi e spesso guasti, ritardi costanti e stazioni fatiscenti; i pendolari dicono basta
Data di pubblicazione: 2019-12-03 10:47:43
4
Il quartiere scende in strada perché non ha bisogno di irruzioni poliziesche, ma di strutture e investimenti
Data di pubblicazione: 2019-12-05 09:05:51
5
"L’attività della Polizia Locale in questa fine settimana ha visto un’impennata di lavoro dovuto allo scorretto uso della strada e alle numerose distrazioni durante la guida"
Data di pubblicazione: 2019-12-01 15:27:10
1
Dopo le piogge violente del mese di novembre, masse di terreno si staccano, danni ingenti
Data di pubblicazione: 2019-12-03 09:41:30
2
I finanzieri coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia stanno eseguendo nelle province di Roma, Latina, Napoli e Bari 16 ordinanze di custodia cautelare
Data di pubblicazione: 2019-12-02 11:41:22
3
Treni vecchi e spesso guasti, ritardi costanti e stazioni fatiscenti; i pendolari dicono basta
Data di pubblicazione: 2019-12-03 10:47:43
4
Il quartiere scende in strada perché non ha bisogno di irruzioni poliziesche, ma di strutture e investimenti
Data di pubblicazione: 2019-12-05 09:05:51
5
"L’attività della Polizia Locale in questa fine settimana ha visto un’impennata di lavoro dovuto allo scorretto uso della strada e alle numerose distrazioni durante la guida"
Data di pubblicazione: 2019-12-01 15:27:10
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]