Martedì 10 Dicembre 2019 ore 11:18
CARABINIERI E MEDICI SOTTO ACCUSA
Sentenza Processo Cucchi, relativa ai medici: 4 prescrizioni e una assoluzione
"La prescrizione del reato è una sconfitta per la giustizia ma questo processo è stato fatto fra mille difficoltà"

Si è concluso con una sentenza di non doversi procedere per intervenuta prescrizione per 4 medici dell’ospedale Sandro Pertini e l’assoluzione per un quinto medico il terzo processo d'Appello per la morte di Stefano Cucchi, arrestato nell'ottobre 2009 per possesso di droga e deceduto una settimana dopo.

I giudici hanno assolto per non aver commesso il fatto Stefania Corbi e prescritto le accuse per Aldo Fierro, Flaminia Bruno, Luigi De Marchis Preite e Silvia Di Carlo che si occuparono a vario titolo di Stefano durante il ricovero nel reparto protetto. L’accusa per tutti era di omicidio colposo. 

Il sostituto procuratore generale Mario Remus nell'udienza del 6 maggio scorso aveva chiesto il non doversi procedere per prescrizione del reato. "La prescrizione del reato è una sconfitta per la giustizia ma questo processo è stato fatto fra mille difficoltà" aveva sottolineato il pg nella sua requisitoria. 

"Per salvare Stefano Cucchi - aveva detto - sarebbe bastato un tocco di umanità, un gesto, per convincerlo a bere e a mangiare". Un iter processuale che ha visto gli imputati, inizialmente alla sbarra con l'accusa di abbandono di incapace diventata poi di omicidio colposo, prima condannati nel giugno 2013 e poi assolti in appello. Successivamente intervenne la Cassazione che ordinò un processo  d'Appello bis dove i nuovi giudici confermarono l'assoluzione. Infine  il nuovo rinvio stabilito dalla Suprema Corte che ha dato vita al terzo processo d'Appello. (Adnkronos) (Foto, Ilaria Cucchi)


ARTICOLI CORRELATI
Ai Parioli un uomo ha notato due ragazzi che si arrampicavano nell'appartamento di una vicina di casa
"Siamo io, mia moglie, la coppia che sta portando avanti la gravidanza e i due bambini che nasceranno"
I risultati, digitando il suo nome, sono collegati a foto hot e siti porno. Lei sbotta: "Non sono una prostituta"
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Operazione d'arresto da parte dei Carabinieri Nas nelle provincie di Roma, Latina e Caserta. L'intervento finalizzato a bloccare la rete di un sistema corruttivo, ha avuto successo
Data di pubblicazione: 2019-12-10 10:35:50
1
Mentre la Capitale annaspa tra i rifiuti e cade nelle buche si celebra in gran fasto l'accensione di "Spelacchio"
Data di pubblicazione: 2019-12-08 09:33:51
2
Faceva credere di versare gli assegni ricevuti a favore della Compagnia Assicuratrice, ma la nota Compagnia assicurativa era all'oscuro delle truffe che si stavano perpetrando
Data di pubblicazione: 2019-12-09 10:22:39
3
Si parte soprattutto dalle regioni del Nord con in testa Lombardia e Veneto, terza la Sicilia
Data di pubblicazione: 2019-12-09 14:06:34
4
"La sicurezza sul lavoro è un tema fondamentale, il Lazio ha un triste primato: il numero di vittime più alto rispetto alla media nazionale"
Data di pubblicazione: 2019-12-09 12:54:50
5
Previsti venti in grado di strappare facilmente ramoscelli dagli alberi e rendere difficoltoso camminare controvento
Data di pubblicazione: 2019-12-09 19:47:17
1
Dopo le piogge violente del mese di novembre, masse di terreno si staccano, danni ingenti
Data di pubblicazione: 2019-12-03 09:41:30
2
I finanzieri coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia stanno eseguendo nelle province di Roma, Latina, Napoli e Bari 16 ordinanze di custodia cautelare
Data di pubblicazione: 2019-12-02 11:41:22
3
Treni vecchi e spesso guasti, ritardi costanti e stazioni fatiscenti; i pendolari dicono basta
Data di pubblicazione: 2019-12-03 10:47:43
4
Il quartiere scende in strada perché non ha bisogno di irruzioni poliziesche, ma di strutture e investimenti
Data di pubblicazione: 2019-12-05 09:05:51
5
La figlia del brigadiere deceduto non crede al suo suicidio e si prepara a lottare anche da sola per la verità
Data di pubblicazione: 2019-12-06 09:05:18
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]