Domenica 29 Marzo 2020 ore 10:29
LO SAPEVATE CHE...
I kit delle sigarette elettroniche aiutano davvero a smettere di fumare?
Quasi mai ci si rende conto dei danni causati dalla sigaretta, dovuti alla presenza del catrame, una sostanza estremamente tossica per l’organismo

Gli effetti collaterali delle sigarette

L'uso della sigaretta è comune da ormai diverso tempo, e non si parla solo di quello odierno. In particolare, la sigaretta viene utilizzata per rilassare il proprio organismo, talvolta per nervosismo o per noia.
Nella maggior parte dei casi, però, non ci si rende conto dei danni causati dalla sigaretta, dovuti alla presenza del catrame, una sostanza estremamente tossica per l’organismo. Quest'ultimo, infatti, causa dei tumori, influendo particolarmente su:

·         gola;

·         ritmi sonno-veglia;

·         corde vocali;

·         capacità dell'attenzione (causando disturbi dell'attenzione);

·         tiroide;

·         reni;

·         vescica;

·         placenta.

In particolar modo, il fumo che viene inspirato arriva ai polmoni, successivamente circola nei vasi sanguigni arrivando in primis all'encefalo e, in particolare, al telencefalo. Qua, viene prodotta la dopamina, un neurotrasmettitore che altera l’organismo, soprattutto il battito cardiaco.
Inoltre, le sigarette comportano un rischio economico colossale: solo in Italia, si sono contati ben più di 25 miliardi di euro.
Si contano 7 milioni di morti tra i fumatori ogni anno, tra un miliardo di fumatori presenti al mondo.

È stata presentato anni fa un elemento per contrastare il fumo e, nel particolare, la sua dipendenza: infatti, la nicotina contenuta nelle sigarette offre una sensazione di sollievo all'organismo, che cessa nel momento in cui si smette di fumare. Di conseguenza, si ha il bisogno di riprendere, talvolta aumentando le quantità di fumo da assumere. Tale dipendenza è principalmente causata dagli effetti della nicotina sul sistema nervoso.

Tale sostanza è stata anche considerata una droga, con una soglia limite di utilizzo, corrispondente a 1,2 milligrammi.
Inoltre, le sigarette arrivarono anche ai bambini per via di determinati slogan o pubblicità aventi colori o cartoni animati: infatti, le statistiche di un giornale americano hanno affermato che almeno 10 mila bambini hanno già fatto uso di nicotina liquida.

È stata, quindi, ideata e successivamente concretizzata l'idea della e-cig o sigaretta elettronica che ha rimpiazzato con successo la normale sigaretta da parte del 40% degli inglesi.
Questo strumento aumenta del 95% le possibilità di smettere di fumare e, in particolare in Gran Bretagna, si ricerca la richiesta della vendita di sigarette elettroniche da parte dei Servizi Sanitari Nazionali; per rendere possibile ciò, però, è necessario che un determinato modello di sigaretta elettronica venga classificato come medico, fatto ancora non accaduto.
Questa proposta, secondo Jamie Brown, sarebbe ottima al fine di diminuire il dislivello dovuto dalle sigarette all'interno della popolazione e, quindi, tra ricchi e poveri.

Al contrario, è ampia la disinformazione in Germania, paese che conta 120 mila morti all'anno causate dalle sigarette: i pro e i contro della sigaretta elettronica non sono noti e si ritiene che essa sia anche più dannosa rispetto al tabacco e alla comune sigaretta.
Infatti, solo il 29% dei fumatori è convinto che la sigaretta elettronica possa aiutare a smettere di fumare, con un contrasto del 56,6%; in particolare, il 46,1% ritiene che sia dannosa tanto quanto il tabacco, mentre il restante 12,6 la ritiene più dannosa della sigaretta. Il 31,8% ritiene, infine, che sia meno dannosa rispetto al tabacco, mentre il 9,5% non ha un’idea definita.

Seppur le sigarette elettroniche vengano considerate meno dannose rispetto alle sigarette normali, esse non sono esenti da determinati effetti collaterali per l'organismo.

Pro e contro della sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica è stata creata e utilizzata già dal 2007 in Cina, al fine di preservare la sicurezza dell'individuo e di cessare la dipendenza da nicotina con uno strumento più sano. Ma anche la sigaretta elettronica può comportare dei danni all'organismo, in particolar modo danni alle gengive che dipendono fortemente dalla batteria, dalla ricarica e dall'aromatizzazione delle sigarette elettroniche.

Un altro fondamentale componente dannoso per l'organismo umano, presente anche nelle sigarette, sono le formaldeidi, presenti nella classifica degli 83 elementi cancerogeni per l'uomo.
Un ottimo pro a favore della sigaretta elettronica, invece, è la sua metodologia d'uso: se, infatti, una sigaretta elettronica deve sostituire la normale sigaretta, allora è assolutamente necessario che il processo attuato per fumare una sigaretta e sperimentare una sigaretta elettronica, sia lo stesso.
Ad esempio, per un fumatore è quotidiano (nella maggior parte dei casi) fumare una sigaretta, e la procedura è sempre la stessa. Così, anche la sigaretta elettronica ha un meccanismo d'azione semplice, e quindi comporta il portare la sigaretta alla bocca, aspirarne il fumo ed espirarlo.

Vi è, però, un contro legato strettamente al precedente vantaggio indicato: la sigaretta elettronica non deve comportare il vizio da sostituire alla normale sigaretta e, di conseguenza, il cliente non deve porsi l'idea di sostituire la normale sigaretta con quella elettronica in eterno. Infatti, l'obiettivo principale che si suggerisce di porsi è quello di smettere definitivamente di fumare, e l'elemento più indicato per farlo è proprio la sigaretta elettronica.

Quest'ultima permette di svapare, o meglio, permette di vaporizzare l'acqua. Vi sono anche determinati liquidi appositi per le sigarette elettroniche privi di nicotina. In particolare, per adottare un’abitudine più sana, si suggerisce di comperare dei liquidi aromatizzati ma privi di nicotina.

Oltre a ciò, un notevole vantaggio delle sigarette elettroniche sono proprio il loro costo economico: basta pensare al quantitativo di denaro speso settimanalmente, mensilmente o annualmente (in base al proprio vizio), per capire che la sigaretta elettronica potrebbe essere anche un ottimo mezzo di risparmio.
Seppur la sigaretta elettronica costi indubbiamente di più rispetto ad un pacchetto di sigarette, d'altra parte si può pensare alla frequenza con la quale si deve spendere il denaro per comprare i liquidi appositi per poterne usufruire: in tal caso, ci si rende perfettamente conto del vantaggio economico, soprattutto con certi kit come i migliori Kit Eleaf.

Sebbene, però, la sigaretta elettronica appaia un elemento dai numerosi pro, è anche fondamentale tenere conto dei contro: in particolare, è bene cercare di prestare un'alta attenzione verso i liquidi che si comprano e i loro fornitori.

Aspetti legislativi della sigaretta elettronica

A partire dal 2016, fu vietata la vendita di sigarette elettroniche via web oltre frontiera. Nel 2017, con l'Emendamento Vicari, vi furono delle tasse legislative sulle sigarette elettroniche, al fine di scoraggiare i più giovani a comprarle. Successivamente, la situazione cambiò proprio perché le sigarette elettroniche divennero un affare di Stato. Infatti, vennero imposte delle tasse su queste ultime e sui prodotti ad esse correlati, senza differenziare i liquidi con o senza nicotina.
Solo nel 2018 si ebbero incassi di Monopolio di 9,5 milioni di euro, per un totale di 4,5€ a boccetta di 10ml.

La Vicari sostenne che l'Emendamento non entrò in vigore solo per la tutela dei cittadini (soprattutto quelli più giovani), ma soprattutto per contrastare la contraffazione di prodotti legati alle sigarette elettroniche.
Tali tasse, però, suscitarono indubbiamente scalpore e sconcerto, essendo tutt'ora un problema per chi fa uso della sigaretta elettronica e per chi la vende.

Se si intende fare uso della sigaretta elettronica, una volta appresi sia i pro che i contro, si può consultare l'e-commerce Svapostore, un negozio di sigarette elettroniche considerato un punto di riferimento per via dello staff specializzato e delle sigarette di marca di cui è fornito.


ARTICOLI CORRELATI
D'Amato: “Dobbiamo elevare il livello di guardia a tutela della salute pubblica"
La Commissione Trasporti alla Camera è in procinto di esaminare il testo unificato che raggruppa le numerose proposte di legge presentate negli ultimi mesi
I PIU' LETTI IN RUBRICHE
GIORNO SETTIMANA MESE
1
di Il capocordata
Data di pubblicazione: 2020-03-01 10:23:11
2
È il classico rimedio della nonna per togliere le macchie. Ma per pulire e sanificare davvero ci vuole altro
Data di pubblicazione: 2020-03-17 10:36:14
3
Conoscere e imparare un’antica pratica buddista, una sorta di meditazione in movimento: il Falun Gong, detto anche Falun Dafa
Data di pubblicazione: 2020-03-17 11:11:47
4
Da sempre l'Australia è popolata dai popoli Aborigeni e ad oggi si contano infatti circa 500 popolazioni diverse, ognuna con la propria identità linguistica e culturale
Data di pubblicazione: 2020-03-17 17:33:14
5
ANGOLI DI...VERSI Poesia, "Sulla Bellezza"
Il tentativo di indagare la poesia e il suo significato è, per alcuni, finalizzato a decifrare la bellezza dei versi
Data di pubblicazione: 2020-03-09 09:36:20
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]