Domenica 19 Gennaio 2020 ore 22:17
I MAGNIFICI 7 SITI CHE SALVERANNO ROMA?
Discariche Roma, la mappa dei sette potenziali siti consegnata a Virginia Raggi
Con la chiusura della discarica di Colleferro a gennaio, si pensa ad attivare siti già esistenti sul territorio

Per risolvere la piaga dei rifiuti della capitale è stata stilata una lista di potenziali centri di stoccaggio, firmata Roma Capitale, Città Metropolitana e Regione. Si tratta di sette impianti già realizzati che possono essere trasformati in discariche. Non solo quella di Falcognana, perciò, ma un elenco di possibilità che è stato fatto arrivare alla sindaca Virginia Raggi.

La maggior parte dei siti in questione si trovano nel IX Municipio, e si pensa di sceglierne uno o più pr per contenere i devastanti effetti della chiusura definitiva della discarica di Colleferro il 15 gennaio. Vediamo quali sono questi "sette colli" eroi dello smaltimento. Falcognana, via Canestrini, Monte Carnevale, discarica Corcolle, discarica Pisana, discarica Selvotta, discarica Laurentina sono i nomi dei sette siti di questa lista.

 

Le sette possibilità inviate alla sindaca

Falcognana, attualmente autorizzata a smaltire rifiuti pericolosi e potrebbe essere pronta in trenta giorni, Via canestrini in zona Ardeatina, potrebbe anch'essa essere pronta in trenta giorni. Monte Carnevale non lontano dalla discarica di malagrotta, occorrerebbero 60 giorni per attivarla ma la vicinanza con l'altro impianto rappresenta un problema. 

Per attivare Corcolle ci vorrebbero 200 giorni, ma qui è problematica la siua vicinanza con Villa Adriana, mentre la Pisana avvierebbe un lento procedimento, sei mesi solo renderla capace di smaltire rifiuti urbani. La discarica in via Selvotta può essere pronta in 45 giorni ma la sua criticità è quela della viabilità. Via Laurentina è tra le scelte meno probabili, 200 giorni per adattarla e necessita di autorizzazioni ancora non validate. 

Le più capaci come resa sono 1,5 milioni di metri cubi del Monte Carnevale e la Pisana capienza stimata 900 mila metri cubi. Segue falcognana con 850mila metri cubi

 

Leggi anche:

Roma, emergenza rifiuti: commissariamento della regione Lazio per Virginia Raggi

Riapre la discarica di Colleferro, ma a gennaio chiuderà ancora


ARTICOLI CORRELATI
E' stata indetta la gara ad inviti Ama: rifiuti fuori dal Lazio, ma nei confini nazionali
Contrastanti le versioni sull'apertura del nuovo sito
La testimonianza arriva da una foto che ha già fatto il giro dei social network
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
In alcune aree, tra cui l'Europa occidentale, è impossibile inviare contenuti multimediali quali video e messaggi vocali
Data di pubblicazione: 2020-01-19 19:04:08
1
In alcune aree, tra cui l'Europa occidentale, è impossibile inviare contenuti multimediali quali video e messaggi vocali
Data di pubblicazione: 2020-01-19 19:04:08
1
Il presidente del gruppo Goia: "Abbiamo creduto nel governo giallo-verde, ora siamo di nuovo spremuti come limoni"
Data di pubblicazione: 2020-01-10 12:30:56
2
I soccorsi sanitari hanno constatato lo schiacciamento degli arti inferiori, disponendo il trasporto attraverso l'eliambulanza al Policlinico Agostino Gemelli di Roma FOTO
Data di pubblicazione: 2020-01-11 19:27:55
3
Poco prima delle 6:00 un’abitazione in via Fontanelle è andata a fuoco, sembrerebbe a causa di un cortocircuito
Data di pubblicazione: 2020-01-01 13:04:10
4
Incidente stradale sulla Strada Statale 4, in cui sono rimaste coinvolte due autovetture
Data di pubblicazione: 2020-01-05 16:03:59
5
I Monti Prenestini sono molto ricchi di biodiversità. Oltre al ritorno del cervo, anche la presenza del gatto selvatico, dato quasi per estinto, è un segnale molto importante
Data di pubblicazione: 2020-01-12 17:50:49
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA
4
DOMENICA 17 - PALAZZO DORIA PAMPHILJ
5
IL SINDACO SANNA: "COLLEFERRO DIFFERENZIA AL 70%, ROMA AL 46%"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]