Mercoledì 26 Febbraio 2020 ore 09:08
LO SAPEVATE CHE...
Luce blu: quali sono i modi migliori per proteggersi
Siamo tutti soggetti a lunghe ore davanti a dispositivi tecnologici, quali tablet, cellulari e computer

Siamo tutti soggetti a lunghe ore davanti a dispositivi tecnologici, quali tablet, cellulari e computer e in seguito al loro utilizzo sentiamo gli occhi affaticati, rossi, secchi e spesso il tutto accompagnato anche da un fastidioso mal di testa.

Questo è dovuto dalla luce blu che questi dispositivi emanano e che a lungo andare affaticano e danneggiano gli occhi. La luce blu è una radiazione elettromagnetica che viene emessa da quasi tutti i dispositivi elettronici di ultima generazione, non solo quindi, pc e smartphone, ma anche televisori a led e lampadine luminose (LED).

Per quanto riguarda l’aspetto economico ed ecologico, la scoperta e l’utilizzo della luce blu è stato un grosso vantaggio, perché a differenza degli apparecchi del passato, consumano molto meno energia ma dall’altro canto producono un fascio luminoso che a lungo andare danneggia la vista.

Per chi lavora con pc e apparecchi elettronici non saranno sconosciuti i sintomi come la nausea, la secchezza oculare, il mal di testa, gli occhi rossi e la vista offuscata. Tutti questi sintomi indicano che i nostri occhi sono stati messi a dura prova da questa dannosa luce blu e quindi necessitano di riposo e in seguito di una protezione, onde evitare che tutto ciò si ripresenti.

Qual è allora la soluzione da applicare per proteggere gli occhi dalla luce blu? La soluzione ideale è l’occhiale da vista con il filtro luce blu.

Oltre a questo particolare filtro, che più avanti spiegheremo meglio di cosa si tratta, è utile diminuire le ore di utilizzo di dispositivi tecnologici e nel caso ciò non fosse possibile, causa lavoro, tenere i pc o il telefono ad una adeguata distanza dagli occhi e fare delle piccole pause durante la giornata e possibilmente non utilizzarli la sera, quando l’occhio è già stanco di suo, dopo aver lavorato per tutto il giorno.

Infatti, la luce blu, a lungo andare genera un forte squilibrio anche al ciclo sonno-veglia, indebolendo così la formazione di melatonina.

Cos’è il filtro luce blu e come funzionano gli occhiali con questo particolare filtro?

Dicevamo poco sopra che una soluzione ai danni provocati dalla luce blu dei device elettronici esiste ed è appunto il filtro luce blu.

Questo particolare filtro viene applicato sulle lenti dei propri occhiali da vista e riduce così gli effetti negativi della luce blu sugli occhi, permettendo ad essi di riposarsi e donano un immediato sollievo.

Gli occhiali con filtro luce blu sono consigliati a chiunque che durante la propria giornata lavorativa e non, passa molte ore davanti a tv, computer e smartphone e garantiranno una salute maggiore agli occhi e vi garantiranno inoltre, di rientrare a casa senza i fastidiosi sintomi sopra elencati.

Nel caso non si avesse la necessità di occhiali da vista, cioè occhiali graduati, si può optare per l’acquisto di occhiali con filtro luce blu Nowave, si tratta di occhiali non graduati appunto, ideati da una start up Italiana, che tutti coloro che non hanno problemi di miopia o altro, possono indossare tranquillamente durante la giornata e proteggere così la propria vista.

Altre soluzioni utili per proteggere la vista

Oltre al fondamentale utilizzo di occhiali con filtro luce blu ci sono altri piccoli ma importanti accorgimenti da tener bene in mente quando si utilizza il computer.

In primis, come per ogni dispositivo elettronico con schermo luminoso è bene tenerlo a debita distanza dagli occhi, una buona distanza può essere il primo passo verso il benessere dei propri occhi e quindi della propria vista.

Il secondo consiglio è quello di fare tante piccole pause durante la giornata. Pause anche solo di 20 secondi ogni mezz’oretta. Distogliere lo sguardo per pochi secondi da una fonte luminosa (pc, tv e smartphone) è utile per far riposare gli occhi ed evitare che a fine giornata siano rossi e che vi brucino.

Inoltre, è fondamentale anche la posizione del pc. Affinché i vostri occhi non si affatichino molto è bene posizionare il pc sotto una fonte di luce ed evitare di posizionare lo schermo verso la finestra, la luce naturale potrebbe riflettere sullo schermo ed impedirvi di avere una buona visuale.

Infine, ci sono soluzione che si possono applicare direttamente ai vostri dispositivi. I cellulari di ultima generazione hanno all’interno delle proprie impostazioni anche la funzione di disattivazione della luce blu. Questa soluzione, oltre ad essere un bene per la vostra vista permetterà anche al vostro cellulare di consumare più lentamente la batteria.


ARTICOLI CORRELATI
Rubato da due ladri un pc nel servizio Giardini del Comune diretto da Claudio Turella, uno degli arrestati
I fatti a Torrevecchia: arrestato un 19enne albanese che ha sottratto a un 13enne cellulare e tablet
Approvato anche l'allungamento dei termini per pagare la morosità
I PIU' LETTI IN RUBRICHE
GIORNO SETTIMANA MESE
1
È capitato quasi a tutti di trovarsi in ascensore con qualcuno che mostrava chiari segni di agitazione
Data di pubblicazione: 2020-02-26 08:58:59
1
di Il capocordata
Data di pubblicazione: 2020-02-23 21:15:17
2
È capitato quasi a tutti di trovarsi in ascensore con qualcuno che mostrava chiari segni di agitazione
Data di pubblicazione: 2020-02-26 08:58:59
1
Roma lascia sempre sbigottiti per la sua capacità di donarci nuove esclusive e novità vecchie di 2000 anni
Data di pubblicazione: 2020-02-17 16:55:54
2
Andiamo a vedere quindi l’RC familiare, cos'è e come funziona, a chi spetta, cosa cambia e da quando e quanto si risparmia
Data di pubblicazione: 2020-02-19 09:22:49
3
Mirko ha vinto il campionato italiano di lotta greco romana cadetti, categoria kg 110, che si è svolto ad Ostia al PalaPellicone Fijlkam
Data di pubblicazione: 2020-02-01 16:45:23Data di pubblicazione: 2020-02-07 18:59:00
5
di Il capocordata
Data di pubblicazione: 2020-02-08 18:07:53
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]