Mercoledì 26 Febbraio 2020 ore 11:13
"CURE CHE FUNZIONANO BENISSIMO"
Di Bella: In che modo la cura sui tumori sta funzionando sempre meglio
La Senatrice Bernini di F.I. ha pubblicato il suo dissenso il 14 gennaio scorso, con queste parole: "Non si gioca sulla pelle della gente"

Il 13 gennaio scorso in una conferenza stampa a Bologna alcuni parlamentari  e candidati politici di "Fratelli d’Italia", hanno preso posizione in difesa della libertà di cura e di ricerca scientifica .Ciò per le evidenze scientifiche sul MDB, le testimonianze di pazienti e la nota e documentata totale mancanza di legittimità e scientificità della sperimentazione ministeriale del 1998.

La  Senatrice  Bernini di F.I. ha pubblicato il suo dissenso il 14 gennaio scorso, in una intervista rilasciata alla Dire, con queste parole: "Non si gioca sulla pelle della gente…le ultime cure funzionano benissimo, la metodologia tradizionale di cura dei tumori per fortuna sta funzionando sempre meglio. Ci sono farmaci di nuova e nuovissima generazione per terapie oncologiche che funzionano benissimo".

Allora Senatrice, mi consenta rispettosamente di replicare e di non citare considerazioni personali (non avendo io l’autorevolezza degli eccelsi luminari che l’affiancano nelle interviste) ma di riferirle alcuni recenti dati di prestigiose riviste scientifiche, pubblicati sulle massime banche dati biomediche internazionali ufficiali: "La stragrande maggioranza degli antitumorali di ultima generazione (quelli da Lei citati) non ha alcuna prova o documentazione di efficacia antitumorale".

Naci H, Davis C, BMJ. 2019 Sep 18;366:l522. Design characteristics…,

Davis C, Naci H, BMJ. 2017 Oct 4;359:j4530. Availability of evidence …

Un comunicato ANSA del 27/09/19 ha evidenziato il dato che "l’altissimo costo di questi miracolosi farmaci dalla dubbia efficacia è assolutamente ingiustificato": Tumori e nuovi farmaci, non giustificato il costo, ridotto valore aggiunto per pazienti, anche in sopravvivenza.

"Le cure che funzionano benissimo", consentono questi entusiasmanti  risultati:

"Il contributo complessivo della chemioterapia … alla  sopravvivenza a 5 anni negli adulti è stato stimato al 2,3% in Australia e al 2,1% negli Stati Uniti.»Morgan G. Clin Oncol (R Coll Radiol). 2004 Dec;16(8):549-60.The contribution of cytotoxic chemotherapy to 5-year …

Recenti dati pubblicati dal quotidiano Sanita.it Scienza e Farmaci:

Tumori e chemioterapia sulla sopravvivenza a 7 anni dei pazienti oncologici con le “Cure che funzionano benissimo": Rischio infarto per un paziente su tre ,in un follow-up a 7 anni è documentato che il 33% di ammalati neoplastici muore per  disturbi cardiaci causati da terapie mediche oncologiche e il 51% per tumore. Sopravvivenza REALE a 7 anni 16%

"Mortalità a 30 giorni dopo trattamento antitumorale sistemico per carcinoma mammario e polmonare in Inghilterra: « la chemio entro il primo mese può uccidere dal 2,4 % al 50 %», sempre con le “Cure che funzionano benissimo”

Michael Wallington ,et Al -Lancet Oncology : 2016 Sep;17(9):1203-16  “30-day mortality …

Dati reali sugli effetti dei protocolli oncologici:

”La chemioterapia neoadiuvante(che precede l’intervento) nel carcinoma mammario induce metastasi: Karagiannis GS et al . Sci Transl Med. 2017 Jul 5;9(397). “Neoadjuvant chemotherapy …induces breast cancer metastasis

"La chemioterapia nutre il tumore, lo rende refrattario ad ulteriori trattamenti :Sun Y et al. Nat Med. 2012 Sep;18(9):1359-68.” Treatment-induced damage …

La secrezione di WNT16B  indotta dal trattamento chemioterapico promuove la crescita tumorale :Johnson LM et al, Cancer Biol Ther. 2013 Feb;14(2):90-1”Treatment-induced …

Questo campione di pubblicazioni documenta e individua chi in realtà disinforma e  "GIOCA SULLA PELLE DELLA GENTE”. Una madre ha dichiarato  in conferenza stampa dei Fratelli d’Italia che suo figlio con un tumore cerebrale anaplastico, avrebbe dovuto concludere l’esistenza nel 2014 e oggi col Metodo Di Bella, dopo aver  superato umiliazioni, vessazioni, difficoltà e contrasti di ogni genere per curarsi col MDB, è in assenza di tumore.

Invece l’oncologia, nei  tumori maligni cerebrali con le “Cure che funzionano benissimo” ottiene i seguenti brillanti risultati: "La sopravvivenza media dei tumori maligni cerebrali è di 14-15 mesi". Delgado-López PD, et.Al. Clin Transl Oncol. 2016 Nov;18(11):1062-1071.

Per certificarela scientificità del Metodo Di Bella allego Il link alla documentazione scientifica con pubblicazioni sulle maggiori banche dati biomediche ufficiali internazionali relative ad oltre un migliaio di pazienti, positivamente curati con MDB. In prima pagina del sito www.metododibella.org.

La documentazione sulla totale mancanza di scientificità e legittimità della sperimentazione del '98, recentemente confermata da un ampio, dettagliato e documentato studio nel film d’inchiesta  “Il Metodo Di Bella 20 anni dopo“:

Una breve riflessione sulle citate e documentate evidenze scientifiche del Metodo Di Bella e sulla letteratura relativa al REALE stato dell’arte dell’oncologia, consente  di individuare facilmente “CHI GIOCA SULLA PELLE DELLA GENTE” e quali siano in verità, non “LE CURE CHE FUNZIONANO BENISSIMO”, ma quelle che più realisticamente e più umilmente rappresentano oggi  un reale  e documentato progresso nella cura del cancro.

Con osservanza, Giuseppe Di Bella

Metodo Di Bella: una nuova ricerca potenzia la prevenzione dei tumori

ELEZIONI REGIONALI IN EMILIA ROMAGNA : FOCUS SULLA SANITA’ DI FRATELLI D’ITALIA


ARTICOLI CORRELATI
Le pubblicazioni sul MDB su 773 casi di patologie neoplastiche, documentano i risultati nella terapia dei tumori
L’unica misura realmente efficace per contenere l’inarrestabile diffusione del cancro, è la prevenzione farmacologica
"Sono in corso prove generali di dittatura, con censura delle manifestazioni di dissenso dei cittadini contro l’atteggiamento autoritario del governo"
I PIU' LETTI IN SALUTE E BENESSERE
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]