Domenica 16 Febbraio 2020 ore 19:47
UN MESE DALLA TRAGEDIA DI GAIA E CAMILLA
Incidente Corso Francia,ancora pedoni irresponsabili e attraversamenti avventati
L'autovelox mobile installato dopo il dramma non basta se i pedoni adottano condotte indisciplinate

Le sedicennni Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli vennero falciate dal suv del ventenne Pietro Genovese su Corso Francia a Roma lo scorso mese, il 22 dicembre del 2019, ma nonostante l'installazione di un autovelox mobile non si è fatto molto per rendere più sicuro questo tragitto, così vicino al centro della città, eppure così simile ad una strada a scorrimento veloce. 

Secondo un'inchiesta de "Il Messaggero" il terribile dramma che ha spazzato via la vita delle ragazze non è stato da monito per un comportamento più responsabile dei pedoni romani che attraversano questo tratto stradale, con il rosso e non sulle strisce, anche di notte

Inoltre, si domandano i residenti della zona, dove siano finite le promesse fatte da assessori e amministratori in merito alla messa in sicurezza dell'area? negligenza delle istituzioni e irresponsabilità dei singoli si sommano in maniera che può essere ancora fatale in una città che le statistiche dimostrano essere molto pericolosa per i pedoni

Il II e XV Gruppo dei vigili urbani fa sapere che i controlli sugli automobilisti sono aumentati. Mentre per quanto riguarda i semafori il Comune ha fatto sapere che il tempo riservato ai pedoni è regolare per le leggi in vigore. Mentre, non sono arrivate le barriere per impedire fisicamente ai pedoni più indisciplinati di attraversare in punti diversi da quelli preposti dalle strisce. Il 17 gennaio è stato approvato dal Consiglio del XV Municipio, un fascicolo condiviso per porre misure urgenti contro gli attraversamenti selvaggi

In arrivo un progetto più ampio, messo in cantiere già da prima dell'incidente, fa sapere il Campidoglio, un ammodernamento dei semafori con luce gialla e count-down per informare chi attraversa quanti secondi ha ancora a disposizione per passare dall'altra parte della carreggiata. Insomma, tra misure in arrivo e misure mancanti, intanto si potrebbe iniziare con il senso civico e il rispetto per la vita propria e degli altri. 

 

Leggi anche: 

Incidente Corso Francia, il gioco del semaforo rosso, una sfida tra adolescenti?

Incidente Corso Francia, il medico: "Nemmeno un bicchiere se poi si guida"

 


ARTICOLI CORRELATI
Il padre di un'adolescente ha raccontato che i ragazzi attraversano quella strada col rosso per filmarsi
La possibilità di vedersi che era prematura per i genitori delle due vittime sembra ora più vicina
Le morti di Gaia e Camilla hanno colpito al cuore ogni romano e in particolare ogni romano di Roma Nord, nella cosiddetta Roma bene
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
A seguito di un tamponamento tra le auto coinvolte, una di esse è andata a impattare contro un albero provocando la morte di una persona all'interno dell'abitacolo
Data di pubblicazione: 2020-02-16 17:38:36
2
I due coniugi, residenti a Velletri, erano da poco decollati da Nettuno e si dirigevano verso i Castelli Romani
Data di pubblicazione: 2020-02-16 11:55:59
1
A partire da oggi sono aperte le posizioni manageriali; per queste figure professionali è previsto un salario d'ingresso pari a 1.550,00 euro lordi
Data di pubblicazione: 2020-02-11 10:27:50
2
Il piccolo è affetto da distrofia muscolare e si trova su una carrozzella, la mamma: "Il sacerdote ci ha buttati fuori"
Data di pubblicazione: 2020-02-12 09:55:40
3
Un passante, presente al momento della tragedia, ha immediatamente comunicato il fatto alle autorità di pubblica sicurezza
Data di pubblicazione: 2020-02-13 18:17:37
4
Quando il verificatore ha chiesto al ragazzo di mostrargli il titolo di viaggio, il giovane lo ha prima preso a male parole e in seguito è passato alle mani
Data di pubblicazione: 2020-02-06 11:19:25
5
I due medici non ''eseguendo un'anamnesi accurata, una tac e un'ecografia addominale, non disponendo il ricovero'' ne ''causavano la morte per negligenza, imprudenza e imperizia''
Data di pubblicazione: 2020-02-12 20:44:46
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]