Domenica 16 Febbraio 2020 ore 19:48
ALLARME SANITARIO
Coronavirus, caso di sospetto contagio anche a Parma
Dopo Bari un secondo episodio. Si tratta di una donna ricoverata dopo un viaggio in Wuhan

Dopo il caso della donna ritrovata a Bari, un altro caso di sospetto contagio da coronavirus è stato segnalato a Parma. Anche in questo caso di tratta di una donna italiana appena rientrata da un viaggio Wuhan, la cittadina cinese da dove si è diffusa l’epidemia del virus 2019-nCoV.

La paziente, ricoverata nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale Maggiore, ha accusato lievi sintomi di infezione alle vie respiratorie. Il caso è solo sospetto, sottolinea l’Ausl di Parma, i sanitari hanno comunque attivato tutte le procedure previste dal Ministero della salute e dalle autorità sanitarie regionali.


ARTICOLI CORRELATI
Un episodio raccontato nel corso della conferenza stampa promossa dalla direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone
Abbiamo parlato con il Dirigente di Ricerca dell'Istituto Superiore della Sanità mentre il virus arriva anche in Russia
"Indicazioni per la gestione degli studenti e dei docenti di ritorno o in partenza verso aree affette della Cina"
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
A seguito di un tamponamento tra le auto coinvolte, una di esse è andata a impattare contro un albero provocando la morte di una persona all'interno dell'abitacolo
Data di pubblicazione: 2020-02-16 17:38:36
2
I due coniugi, residenti a Velletri, erano da poco decollati da Nettuno e si dirigevano verso i Castelli Romani
Data di pubblicazione: 2020-02-16 11:55:59
1
A partire da oggi sono aperte le posizioni manageriali; per queste figure professionali è previsto un salario d'ingresso pari a 1.550,00 euro lordi
Data di pubblicazione: 2020-02-11 10:27:50
2
Il piccolo è affetto da distrofia muscolare e si trova su una carrozzella, la mamma: "Il sacerdote ci ha buttati fuori"
Data di pubblicazione: 2020-02-12 09:55:40
3
Un passante, presente al momento della tragedia, ha immediatamente comunicato il fatto alle autorità di pubblica sicurezza
Data di pubblicazione: 2020-02-13 18:17:37
4
Quando il verificatore ha chiesto al ragazzo di mostrargli il titolo di viaggio, il giovane lo ha prima preso a male parole e in seguito è passato alle mani
Data di pubblicazione: 2020-02-06 11:19:25
5
I due medici non ''eseguendo un'anamnesi accurata, una tac e un'ecografia addominale, non disponendo il ricovero'' ne ''causavano la morte per negligenza, imprudenza e imperizia''
Data di pubblicazione: 2020-02-12 20:44:46
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]