Lunedì 30 Marzo 2020 ore 14:41
LO SAPEVATE CHE...
Il divertimento al centro delle spese degli italiani: statistiche e prospettive
Tra i parchi di divertimento e l’online: alcuni numeri da un settore in crescita

Il settore del divertimento è in crescita, e lo dimostrano i numeri, che confermano un interesse attivo rispetto a questo campo.

I motivi di tale tendenza sono di certo i più svariati, e avrebbero bisogno di analisi sociologiche dedicate, ma in ogni caso mettono in evidenza una generalizzata necessità di evasione.

In generale, il campo dell’entertainment si espande a diversi settori, che vanno dai luoghi fisici di intrattenimento - come i parchi di divertimento - e arrivano all’universo interattivo dell’online.

Pensando semplicemente ai numeri collegati alla frequentazione dei parchi di divertimento in Italia, va considerato che, soltanto nel 2017, essi hanno registrato un numero di affari di 376 milioni di euro. Molti sono i parchi adibiti a meta di divertimento nel Belpaese e altrove, dai classici Gardaland e Mirabilandia fino a Leolandia e Cinecittà World, passando per mete estere - anche a tema - come Legoland e Disneyland Paris.

Molte volte, poi, il mondo del divertimento connesso ai parchi gioco si fonde a valori ben più ampi, specialmente quando esso coinvolge gli aspetti della socialità e del volontariato, magari nella prospettiva del miglioramento delle condizioni di vita dei bambini e delle categorie più deboli.

L’online: quando il divertimento è 2.0

Di certo le forme del divertimento sono connesse a vari fattori demografici e sociologici, compresi in essi quello dell’età.

Secondo recenti ricerche infatti, ad esempio, i giovani tra i 18 e i 24 anni sono particolarmente dediti all’entertainment online.

Ecco dunque alcuni numeri della ricerca effettuata da Comscore nel 2018, la quale ha evidenziato, a fronte di una popolazione di utenti attivi pari a 40 milioni di persone:

  • un incremento di 29 punti percentuali della categoria dell’entertainment online rispetto all’anno precedente
  • una fruizione media da parte degli utenti di circa 12 ore al mese
  • una predilezione di siti di intrattenimento e dei social da parte delle donne
  • una preferenza del gaming e dei video online da parte della popolazione maschile
  • un aumento delle persone connesse tramite dispositivi mobili (corrispondenti a 31 milioni di italiani)

Particolarmente interessante è il dato riferito all’impatto dei vari social network, confermato da un numero di persone connesse pari a 35 milioni, corrispondenti, secondo recenti dati di We Are Social, al 59 per cento dell’intera popolazione italiana.

Che dire poi delle preferenze dimostrate da parte della popolazione maschile - almeno stando ai numeri della ricerca sopracitata - per il gaming e i video online?

Ciò non fa che confermare la sovranità di YouTube tra i social network prediletti dagli utenti - prima di Facebook e di WhatsApp - ma anche l’impatto economico generato dall’industria del gioco (soltanto 18,9 miliardi di euro sono stati spesi nel 2018), con una crescita di Lotto, scommesse sportive e casinò online.

Quest’ultimo comparto, in particolare, ha riscontrato un aumento di introiti nel settembre 2019, con un bilancio di 82,4 milioni di euro.

Del resto si tratta di un interesse per il settore che si riscontra anche nei numerosi portali di comparazione i quali, come per il casinò di 888, di cui si può leggere una recensione, valutano le offerte proposte, nonché l’efficienza dei metodi di pagamento e, soprattutto, la presenza delle opportune licenze ADM.

Tutte le novità digitali nel campo dell’entertainment… anche guardando al passato

Ma, se la popolazione degli internauti è prevalentemente giovanissima, è pur vero che, visto l’ampio numero di utenti quotidianamente connessi al web anche per esigenze di svago, anche le altre fasce di età hanno accesso all’entertainment online e ne decretano il crescente successo.

Lo dimostrano, ad esempio, le numerose pagine “nostalgiche” presenti su Facebook, legate magari a prodotti, cartoni animati e film del passato, con tanto di merchandising collegato negli appositi siti web e di video dedicati su piattaforme come YouTube.

Il futuro dell’intrattenimento è comunque un fatto che incuriosisce tutti, indipendentemente dall’età, e alcune novità presentate al CES 2020 destano di certo l’interesse delle persone di tutto il mondo: tra queste si citano, in particolare, i laptop pieghevoli di ultima generazione ma anche i robot rotanti come “Ballie” di Samsung, oppure le innovazioni nell’ambito dei sex toys e gli smartphone con vetri elettrocromatici.


ARTICOLI CORRELATI
"A Valmontone, possiamo dare ancora molto. Regalare a quei bambini momenti di svago e divertimento al Rainbow Magic Land, per alleviare il loro dolore"
Con il patrocinio del Coni Regionale, interverranno il presidente del Coni Giovanni Malagò e Luca Pancalli
Presenti le delegazioni delle Associazioni coinvolte nel progetto
I PIU' LETTI IN ECONOMIA
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]