Mercoledì 08 Aprile 2020 ore 05:00
BOLLETTINO MEDICO
Coronavirus, Spallanzani: si aggravano le condizioni dei due cinesi ricoverati
Si aggravano le condizioni dei due asiatici in cura allo Spallanzani

Si aggravano le condizioni della coppia cinese ricoverata allo Spallanzani di Roma per il coronavirus. Al momento sono stati trasferiti in terapia intensiva e le loro condizioni sono «compromesse». Come spiega il Bollettino medico "nelle ultime ore hanno avuto un aggravamento delle condizioni cliniche a causa di una insufficienza respiratoria, come segnalato nei casi fino ad ora riportati in letteratura. Pertanto è stato necessario un supporto respiratorio in terapia intensiva. I pazienti sono monitorati in maniera continuativa e sono sottoposti a tutte le cure, anche farmacologiche del caso, compresi farmaci antivirali sperimentali. Le attuali condizioni cliniche sono quindi compromesse ma stazionarie, per cui i medici che li hanno in cura si riservano la prognosi"

Intanto "sono stati ad oggi dimessi 26 pazienti dopo il risultato negativo del test per la ricerca del nuovo coronavirus. Presso l’Istituto sono ricoverati in questo momento 11 pazienti sintomatici provenienti da zone della Cina interessate dall’epidemia. Tutti sono stati sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus, tutt’ora in corso. Per quanto riguarda le 20 persone, che non presentano alcun sintomo e che hanno avuto contatto con la coppia cinese positiva all’infezione da nuovo coronavirus, continuano ad essere osservate presso l’Istituto Spallanzani.

Sono tutte in buone condizioni generali e la loro salute non desta preoccupazioni. A tutte le persone di nazionalità cinese attualmente ospitate presso l’Istituto sono prestate le massime attenzioni da parte della comunità dello Spallanzani. A tutti loro vengono serviti pasti tipici della cultura cinese e sono assistiti da mediatori volontari che si occupano di agevolare le comunicazioni. La loro permanenza nella struttura sanitaria segue gli accorgimenti che l’ospedale è uso assicurare a tutti i pazienti".


ARTICOLI CORRELATI
La donna si è presentata al Pronto Soccorso del Grassi di Ostia lamentando febbre e problemi respiratori
"Abbiamo un secondo caso di Covid-19 - scrive il sindaco su Facebook - i pochi contatti sono già in quarantena"
Gli effetti del coronavirus sono anche quelli di mettere a nudo quanto l'Europa sia veramente Unita e quanto fidarsi degli altri Paesi
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
39 a Roma, 40 a Frosinone, 21 a Viterbo, 47 a Rieti e 9 a Latina
Data di pubblicazione: 2020-04-06 14:25:40
2
Il Campidoglio sta elaborando un piano per la convivenza con il Sars-coV-2 nella Capitale
Data di pubblicazione: 2020-04-06 08:39:46
3
La scusa di andare a fare la spesa, per queste due giornate non avrà validità
Data di pubblicazione: 2020-04-06 17:55:19
4
La vittima aveva 60 anni; ancora da chiarire le cause rogo
Data di pubblicazione: 2020-04-05 11:31:48
5
Sarebbe stato svegliato in modo brusco dal rumore della macchinetta del caffè che la vittima aveva messo sul fuoco
Data di pubblicazione: 2020-04-05 12:02:41
1
39 a Roma, 40 a Frosinone, 21 a Viterbo, 47 a Rieti e 9 a Latina
Data di pubblicazione: 2020-04-06 14:25:40
2
Il Campidoglio sta elaborando un piano per la convivenza con il Sars-coV-2 nella Capitale
Data di pubblicazione: 2020-04-06 08:39:46
3
La terra ha tremato in un'area piuttosto vasta, da Tivoli e Monterotondo a Guidonia, Mentana, Castel Madama, e ai quartieri nord-est di Roma
Data di pubblicazione: 2020-04-03 07:50:34
4
Nonostante l’emergenza, e l’impossibilità di festeggiare adeguatamente, una coppia di Valmontone, Fabio e Adriana, ha scelto comunque di coronare il suo sogno
Data di pubblicazione: 2020-04-02 13:38:08
5
Una breve analisi dei Comuni del Lazio che sembrano ad oggi essere meno colpiti dal virus Sars-coV-2
Data di pubblicazione: 2020-04-03 13:48:41
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]