Lunedì 30 Marzo 2020 ore 15:54
E SONO 18
La Pantera sbrana Colombi: Lazio vince a Parma 1-0 con Caicedo, Juventus a -1
Grazie al diciottesimo risultato utile consecutivo, la Lazio si porta ad un punto dalla capolista Juventus

Tutto pronto al Tardini per Parma-Lazio, ventitreesima giornata di serie A, Inzaghi dopo il pareggio casalingo nel recupero con il Verona, sceglie il solito modulo 3-5-2 con Caicedo ad affiancare Immobile nel reparto offensivo, in difesa e a centrocampo, Patric e Parolo prendono il posto degli squalificati Radu e Milinkovic, mentre Jony e Marusic occupano le corsie laterali.

Dirige la sfida l’arbitro Marco Di Bello della sezione AIA di Brindisi, pronti e via e Caprari ci prova dalla distanza, il pallone finisce distante dalla porta difesa da Strakosha, al 2’traversone dalla fascia sinistra in area di rigore di Jony per Immobile, il colpo di testa dell’attaccante biancoceleste finisce sul fondo. Risponde il Parma dopo un minuto con Kurtic che si accentra dalla sinistra e calcia dai trenta metri senza riuscire ad inquadrare la porta. In questi primi cinque minuti la Lazio cerca di gestire il possesso palla ed innescare Jony e Marusic sulle fasce, il Parma tiene bene il campo pressando alto i biancocelesti.

Al 8’punizione dal limite dell’area di Kurtic, Strakosha si distende alla sua sinistra e si rifugia in corner, respingendo la conclusione angolata dello sloveno. All’11’Immobile servito in area di rigore da Luis Alberto, rientra e calcia rasoterra sfiorando il palo alla destra di Colombi, la squadra di Inzaghi mantiene il possesso palla alla ricerca di spazi per poter far male alla retroguardia dei padroni di casa. Al 20’dopo un azione insistita dei biancocelesti in area di rigore parmense, il pallone giunge a Leiva al limite dell’area che calcia potentemente ma oltre la traversa, risponde il Parma con un lancio lungo dalle retrovie per l’inserimento in profondità di Darmian, il laterale non riesce a raggiungere il pallone che termina la propria corsa sul fondo.

Al 26’Luis Alberto, dopo uno scambio stretto con Parolo, penetra in area e calcia senza riuscire a centrare lo specchio della porta, dopo due minuti da una punizione calciata sempre dallo spagnolo, Acerbi colpisce di testa sul secondo palo, ma in posizione di fuorigioco. La Lazio ha alzato il proprio baricentro, i biancocelesti si spingono con continuità in avanti alla ricerca del gol del vantaggio, intanto arriva al 35’ il primo cartellino giallo della partita ai danni di Kucka che trattiene vistosamente Acerbi.

Marusic serve Luis Alberto nei pressi dell’area di rigore, lo spagnolo calcia debolmente e Colombi fa sua la palla comodamente, al 38’ traversone tagliato dalla fascia sinistra in area di Kurtic per Cornelius, il danese travolge Strakosha commettendo fallo. Al 40’Marusic, servito in area sulla destra da Luis Alberto, calcia potentemente, Colombi respinge la conclusione dell’esterno biancoceleste, ma passa un minuto e al 41’ Lazio in vantaggio con Caicedo, cross dalla fascia destra in area del “Mago” Luis Alberto, il pallone dopo una deviazione sfortunata di Bruno Alves e Iacoponi, finisce sui piedi del “Panterone” Caicedo che a pochi passi dalla porta batte Colombi portando in vantaggio i biancocelesti.

Insiste ancora la squadra di Inzaghi, al 43’cross dalla fascia di Parolo per l’inserimento in area di rigore di Immobile, Iacoponi riesce ad anticipare l’attaccante della Lazio, l’arbitro concede due minuti di recupero, dove l’unico fatto degno di nota, è una punizione dalla trequarti sinistra di Bruno Alves, il pallone termina distante dalla porta di Strakosha.

Finisce il primo tempo, con la Lazio che conclude la prima frazione in vantaggio, le squadre si equivalgono, ma sul finire della prima frazione di gioco Caicedo riesce a scardinare la retroguardia parmense e portare in vantaggio i biancocelesti, cinici a sfruttare una delle poche occasioni concesse dai padroni di casa.

Squadre in campo per la ripresa del secondo tempo con gli stessi ventidue della prima frazione, subito Lazio in avanti con un colpo di testa di Acerbi, il difensore rimasto alto in proiezione offensiva prova la conclusione ma fuori misura.

Ci prova al 49’Caprari, con una bella scelta di tempo dell’attaccante romano del Parma, che però non è riuscito ad inquadrare la porta con il suo colpo di testa, insiste il Parma partito forte in questo inizio di secondo tempo, con Cornelius lanciato in area di rigore da Hernani, ma viene bloccato prima di poter concludere da Luiz Felipe. Prova ad allentare la pressione dei parmensi la Lazio con un angolo battuto al 52’ da Jony, Bruno Alves svetta anticipando Immobile, al 55’ancora Parma pericoloso, sugli sviluppi di un corner dalla destra, il pallone giunge al limite dell’area di rigore a Caprari, l’attaccante calcia a giro chiamando Strakosha al grande intervento.

Al 56’primo ammonito anche in casa Lazio, a farne le spese è Caicedo per proteste, dopo un minuto arriva anche il primo cambio per Inzaghi, che manda in campo Lazzari al posto di Marusic. Ancora un ammonito per i biancocelesti, al 58’stavolta a farne le spese è Leiva, per un fallo ai danni di Kucka nei pressi dell’area di rigore biancoceleste, cambia dopo due minuti anche D’Aversa che inserisce Kulusevski al posto di Brugman.

Nuovo cambio per la Lazio al 62’con il rientrante Correa che prende il posto di Caicedo, continua il Parma a pressare molto alto la Lazio, i biancocelesti si difendono egregiamente e ripartono in contropiede. Arriva al 67’ minuto un altro cartellino giallo per i parmensi, ammonito Caprari, per un fallo a centrocampo ai danni di Leiva, lo sostituisce subito D’Aversa, inserendo al suo posto Sprocati, al 69’Kucka calcia potentemente dalla distanza impegnando Strakosha, sulla respinta dell’estremo difensore laziale, Gagliolo conclude al lato dal centro dell’area di rigore.

Al 71’contropiede della Lazio, guidato da Correa, che serve Lazzari sulla destra, il quale a sua volta suggerisce in area per Immobile, che conclude da posizione favorevole oltre la traversa, ancora Lazio al 74’ con Jony che spinge sino sul fondo, il cross del laterale biancoceleste, viene deviato in corner da Darmian. Dal corner, battuto da Jony, colpisce di testa Acerbi ma troppo debolmente per poter impensierire Colombi, al 79’terzo e ultimo cambio per il Parma, con Pezzella che subentra a Gagliolo, risponde Inzaghi dopo due minuti con il suo ultimo cambio, inserendo Cataldi al posto di Leiva.

Batte subito un angolo Cataldi all’83’ma Kucka rinvia il pallone in rimessa laterale, in questa fase della gara i ritmi di gioco si sono notevolmente abbassati, la Lazio si difende, ma la pressione dei padroni di casa sui biancocelesti è notevolmente calata. Al 87’Luis Alberto calcia dai trenta metri, la sfera finisce non distante dal palo alla destra di Colombi, risponde dopo un minuto il Parma con Sprocati, che dopo una respinta corta della difesa laziale, calcia di prima intenzione, senza riuscire ad inquadrare la porta.

Contropiede della Lazio all’89’con Immobile che penetrato in area di rigore la mette in mezzo per Correa, il Tucu viene contrastato da Iacoponi e non riesce a concludere verso la porta. L’arbitro concede quattro minuti di recupero, al primo di questi ammonizione per Bruno Alves per un fallo in area laziale ai danni di Jony, al 93’Kulusevsky si accentra e calcia dalla distanza, l’attaccante parmense non inquadra la porta.

Ancora l’attaccante svedese al 95’ pericoloso con un tiro da fuori, ma è l’ultimo sussulto, finisce al 96’ con l’arbitro che ha dato due minuti supplementari i più. La Lazio, grazie ad un’ottima prova corale, riesce a superare il Parma per 1-0, i biancocelesti dopo aver sbloccato la gara sul finire del primo tempo, amministrano il vantaggio riuscendo a portare a casa tre punti fondamentali in ottica scudetto. Grazie al diciottesimo risultato utile consecutivo, la Lazio si porta ad un punto dalla capolista Juventus.

 

 


ARTICOLI CORRELATI
Termina la gara all'Olimpico. La Juventus vince per 2-0, grazie ad un' autorete di Gentiletti e un gran gol di Dybala; Crisi biancoceleste
Partita avvincente con continui colpi di scena. Alla fine arrivano i tre punti per la squadra di Reja
Due gol annullati ai biancocelesti. Espulso Biava per doppia ammonizione
I PIU' LETTI IN SPORT
GIORNO SETTIMANA MESE
1
I giallorossi escono vittoriosi da una partita piena di emozioni
Data di pubblicazione: 2020-03-01 20:18:08
2
Il presidente del Frosinone, Maurizio Stirpe, ha scritto una lettera al Presidente della Lega B Mauro Balata, chiedendo lo stop al campionato
Data di pubblicazione: 2020-03-09 11:27:58
3
I Giochi, comunque, non cambieranno nome e si chiameranno sempre Tokyo 2020
Data di pubblicazione: 2020-03-24 14:35:02
4
La Lazio è senza alcun dubbio la sorpresa più interessante del campionato
Data di pubblicazione: 2020-03-17 08:29:21
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]