Mercoledì 08 Aprile 2020 ore 17:56
A CASA NEL FINE SETTIMANA CON ANCI LAZIO
Weekend a Roma e nel Lazio: Sagre fatte in casa alla scoperta dei nostri Borghi
Gli eventi si sono fermati fino a nuovo ordine, ma perchè non fare una nostra sagra fatta in casa? In periodi come questi la creatività è l’ultima a sbiadire...

Non facciamo in tempo a seguire un decreto che ne esce un’altro, in redazione Discover Places ci siamo attrezzati per quanto possibile per continuare a portarvi le migliori storie e curiosità della nostra splendida Regione Lazio. E’ un momento difficile, ma lo supereremo tra un click e un’altro.

Gli eventi si sono fermati fino a nuovo ordine, ma perché non fare una nostra sagra fatta in casa? In periodi come questi la creatività è l’ultima a sbiadire, e basta cercare il web per trovare le ricette e le tradizioni del territorio da rifare in casa con la nostra famiglia. Il polentone di Castel di Tora? I tordi matti di Zagarolo? Nessun problema!

Troviamo ispirazione dai nostri borghi, e se non possiamo visitarli adesso, impariamo un po’ a conoscerli, che una volta che tutto questo sarà acqua sotto ai ponti, torneremo a visitarli più che mai. Oggi per voi 5 paesi per 5 Province…cosa volete scoprire questo fine settimana?

 

Provincia di Roma - Discover Tolfa e la Maremma Romana

Con Butteri e Chianina non si sbaglia mai...

Un borgo che guarda il mare, immerso nelle campagne della Maremma Romana. La storia di Tolfa è antichissima, e il suo territorio fu abitato fin dal III- I millennio aC per via delle risorse naturali di minerali metallici. Questa grande ricchezza naturale trasformò Tolfa, così come anche il vicino Allumiere, un punto di interesse per gli Etruschi, che utilizzavano i metalli preziosi dell’area per creare gioielli e utensili.

Terra di Chianina e di Butteri, Tolfa è ad oggi è uno dei borghi più interessanti per il suo artigianato e i suoi prodotti agroalimentari. Qui si producono le borse di “Vera Tolfa”, delle borse artigianali di pelle Conciata al Vegetale, grazie a l’utilizzo dei tannini naturali del legno. Il borgo è area di allevamento di vacche di razza Chianina, da cui si produce la deliziosa carne, e del cavallo di razza Tolfetana, forte agile e tutto Italiano, utilizzato dai Butteri come cavallo da lavoro.

Le manifestazioni più famose di Tolfa sono il Torneo dei Butteri, e la Corsa dei cavalli, oggi Drappo dei comuni, quest’ultima è una tradizione iniziata da Agostino Chigi un nobile di Siena che volle portare a Tolfa un Palio, per omaggiare l’omonima manifestazione che si svolge a Siena.

Guida di Tolfa (http://discoverplaces.travel/it/Places2/guida-di-tolfa/)

 

Provincia di Viterbo - Discover Capranica il Borgo di Francesco Petrarca

Paese di pastori e poeti...non di capre!

Da non confondere con il borgo romano di Capranica Prenestina, Capranica si trova lungo la Via Cassia nelle vicinanze dello splendido Lago di Vico. Il paese nasce nel Medioevo, e prende il suo nome probabilmente dal fatto che molti degli abitanti fossero pastori di Capre, un simbolo che troviamo anche sullo stemma Comunale. Il Dominio di questo comune e il suo castello vedono diversi proprietari, dagli Anguillara agli Orsini, questi ultimi famosi per aver ospitato al suo interno il Poeta Francesco Petrarca nel 1341.

Il Comune di Capranica ha mantenuto intatto il suo fascino antico, lo si può vedere dall’entrata al centro storico, con la sua passerella e l’imponente orologio che segnano l’entrata del Castello degli Anguillara.

Capranica è uno scrigno di bellezze e bontà gastronomiche, famosa per i suoi formaggi e prodotti caseari, è anche protagonista di molti eventi dedicati alla promozione dell’enogastronomia e di altri prodotti di pregio, come l’olio e le nocciole, a cui dedica nel periodo della raccolta due fine settimana di festa.

Guida di Capranica (http://discoverplaces.travel/it/Places2/guida-di-capranica/)

 

Provincia di Latina - Discover Ponza e la sua natura

L’isola che si movida!

Una delle più belle isole del Mar Tirreno, Ponza è parte del gruppo delle Isole Pontine, e ad oggi è famosa non soltanto per la sua bellezza ma per la grande vitalità e presenza di giovani che ogni estate la scelgono per una vacanza all’insegna della movida. L’isola è stata abitata sin dalla preistoria, ha visto il passaggio dei Volsci,  rimanendo un punto importante di approdo per i greci. In epoca Romana, era un importante luogo di villeggiatura, ma anche di esilio per molti oppositori degli imperatori.

Una volta passata sotto il comando dei Borboni, l’Isola si trasforma in un “centro di sperimentazione socio-economica”, che ricorda il destino della vicina Ventotene.

Le Isole di Gavi, Palmarola e Zannone fanno parte del suo territorio Comunale, e insieme a Ponza sono caratterizzate da un patrimonio naturale e faunistico senza precedenti.

Ponza è famosa per le avventure che si possono vivere durante i mesi estivi, dalle immersioni subacquee alle escursioni alla scoperta della natura che la caratterizza. Di pregio è anche la produzione di legumi come ceci e lenticchie, che grazie all’aria salmastra prendono tutto il sapore e lo spirito di quest’isola.

Guida di Ponza (http://discoverplaces.travel/it/Places2/guida-di-ponza/)

 

Provincia di Frosinone - Discover Settefrati della Divina Commedia

Settefrati per sette fratelli!

Settefrati si trova nella splendida Val Comino, lungo il versante laziale del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

Si conosce poco delle sue origini antiche, ma la Valle di Canneto che ospita questo borgo è uno scrigno ricco di testimonianze Romane e pre-Romane.

Il vero borgo nasce nell’alto Medioevo, con un primo documento del 991 che riporta l’esistenza del Castello di Settefrati.

Un’importante testimonianza della vita di Settefrati è la sua rappresentazione negli stucchi di Villa Gallio, nella vicina Alvito, che riporta tutti i possedimenti della famiglia Gallio.

Settefrati è un luogo di cultura e natura, famoso è il Santuario della Madonna di Canneto che ogni anno coinvolge più di 60.000 persone in una delle feste più seguite e partecipate dal territorio, quella delle Celebrazioni della Madonna di Canneto.

Una processione che coinvolge fedeli da tutta Italia e dal mondo, in un forte sentimento di fede, tanto che a Windsor in Canada esiste una chiesa che è la perfetta replica del Santuario.

Settefrati è stato uno dei borghi della Ciociaria più colpiti dall’emigrazione dei suoi concittadini, per questo ogni anno organizza la Festa dell’Emigrante, un invito a tutti i fratelli e sorelle di Settefrati a tornare nel loro paese di origine.

La sua vicinanza con il Parco Nazionale di Lazio, Abruzzo e Molise lo rende un posto perfetto per escursioni e passeggiate immersi nella natura e storia di un territorio ricco di meraviglia.

foto di Tonino Bernardelli

Guida di Settefrati (http://discoverplaces.travel/it/Places2/guida-di-settefrati/)

 

Provincia di Rieti - Discover Fara in Sabina e la sua Abbazia

Carlo Magno porge i suoi saluti...

Il borgo delle meraviglie, Fara in Sabina racchiude nel suo centro storico lo spirito della Provincia di Rieti.

Il borgo si trova nell’area dell’antica città di Cures, municipio della IV Regione Augustea durante l’impero romano, la fondazione del vero e proprio centro storico è dovuta ai Longobardi, di cui appunto il toponimo Fara prende il significato di “comunità longobarda”.

Uno dei centri più conosciuti e prestigiosi dell’Europa medievale, grazie alla presenza della prestigiosa Abbazia di Farfa, dove si dice sostò Carlo Magno, prima di essere incoronato in Campidoglio. Il Museo archeologico di Fara in Sabina è uno dei più importanti del territorio, e la collezione si divide tra il Palazzo Brancaleoni che ospita la sezione arcaica e gli archivi Comunali, mentre la parte medievale si trova all’interno dell’Abbazia. Uno scrigno di importanti testimonianze che segnano la storia e l’evoluzione del territorio. Come gran parte della Sabina, il borgo è famoso per la produzione di olio.

Guida di Fara in Sabina (http://discoverplaces.travel/it/Places2/guida-di-fara-sabina/)

 

Coronavirus, essere in quarantena. Cosa significa e come ci si comporta?


ARTICOLI CORRELATI
Oltre ad ospitare la Capitale, il Lazio è una regione ricca di antichi e interessanti borghi da visitare
Spettacolo allestito in onore del bicentenario della nascita di Don Giovanni Bosco
Si comincia dal venerdì con un'esplosione di eventi che coinvolgono alcuni dei Borghi più belli della nostra Regione Lazio
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI
GIORNO SETTIMANA MESE
1
"A causa della pandemia da Covid-19 si è reso necessario un aggiornamento in relazione alle prossime celebrazioni liturgiche presiedute dal Santo Padre"
Data di pubblicazione: 2020-04-02 14:20:20
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]