Venerdì 24 Maggio 2019 ore 03:00
CRONACA ROMA
"Escort ai vigili per evitare controlli"
"Il Messaggero" riferisce di un'inchiesta che coinvolge noleggiatori, tassisti e dipendenti pubblici

Il quotidiano di via del Tritone ha dato notizia di una maxi inchiesta che avrebbe fatto emergere un sistema di corruzione ben radicato nella pubblica amministrazione romana.

Nella vicende sono coinvolti noleggiatori, tassisti, dipendenti pubblici (di Roma, Bassiano, Sonnino e Fiumicino) tre vigili della squadra vetture del Gpit, tre funzionari della prefettura e un poliziotto.

Secondo gli inquirenti, gli agenti coinvolti chiedevano tangenti per garantire il rilascio di autorizzazioni Ncc e licenze dei taxi e per ottenere la cancellazione delle multe, oltre che le "soffiate" sui futuri controlli.

L'inchiesta - prosegue "Il Messaggero" - parte dalle rivelazioni di un tassista abusivo, arrestato con l'accusa di aver preso parte a un giro di cocaina trasportata da un gruppo di auto bianche. L'uomo aveva fatto i nomi di i vigili Mario Ciliberto, Marco Croce del Gipt e Aldo Praino del Comando di Fiumicino, ai quali consegnava il denaro raccolto dai tassisti, che serviva a comprare il silenzio dei vigili.

Malgrado la Procura avesse ritenuto attendibile la testimonianza, in un primo momento non emersero riscontri dalle intercettazioni negli uffici della prefettura. Ma poi - riferisce il quotidiano romano - ulteriori accertamenti hanno portato all'incriminazione per truffa di Annarita Nunzi, Maria Laura Roselli e Sabatino Cococcia : timbravano l’uno il badge dell’altro, frodando l’amministrazione sulle effettive presenze. Nei guai è finito pure un poliziotto, Danilo Pancia, che secondo il pm aveva avvisato i dipendenti che qualcuno li stava intercettando, rischiabdo di far naufragare l’inchiesta.

E' venuto alla luce, dunque, un articolato sistema di corruzione. Tra gli elementi più eclatanti spicca l'offerta fatta a Croce da un autista Ncc di una prostituta in cambio di licenze e autorizzazioni taroccate.
 


ARTICOLI CORRELATI
La protesta inscenata dai conducenti di vetture di noleggio ha determinato pesanti ripercussioni sulla viabilità aggravata anche da un allarme bomba
La donna ha denunciato il suo compagno e ora è pronta a fare i nomi dei suoi clienti, tra cui noti medici e avvocati
Davide Bologna di Pronto Taxi 6645: "Circola la voce che martedì arriveranno a Roma da tutta Italia per prendersi un caffè"
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Sequestrati 243 chili di droga
2
Poco prima il ragazzo aveva scritto un messaggio alla madre in cui palesava l'intenzione di farla finita
3
I dissidi tra padre e figlia erano frequenti. E' da capire se la giovane donna abbia agito per difendersi da un'aggressione del padre
4
Il padre ha buttato giù la porta, e ha visto il corpo a terra della figlia che non dava segni di vita; inutili i tentativi disperati di rianimarla
5
L'accusa per la 19enne Debora è stata derubricata in eccesso colposo di legittima difesa

1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]