Domenica 08 Dicembre 2019 ore 13:54
RUBRICHE
100 anni di cruciverba
di Massimo Persotti
Arthur Wynne

Ci sono le crittografate e le bifrontali, quelle senza schema e quelle con il finale a chiave, a sillabe o facilitate. Ma su tutte, le parole crociate a schema libero. E il cruciverba di pag. 41 è la sfida da sempre con il 'cruciverba' che in Italia è il 'Bartezzaghi'. Ma, come recita un famoso adagio, 'forse non tutti sanno che ..." il rompicapo più famoso compie 100 anni. Esattamente, il 21 dicembre.

Un salto indietro nel tempo, ed eccoci tornati al 21 dicembre 1913. Siamo a New York, ed è l'ultima domenica prima di Natale. Per i lettori del New York World, quella mattina il supplemento Fun ricco come sempre di quiz, enigmi e novelle, presentava una novità, una sorpresa. I 'capi' del quotidiano avevano chiesto ad Arthur Wynne, giornalista angloamericano, un nuovo gioco capace di creare interesse e curiosità nel clima pre-natalizio di quella domenica.

Wynne elabora quello che decide di chiamare il "Word Cross Puzzle", uno schema a forma di diamante che i lettori - come recitavano le istruzioni - avrebbero dovuto riempire con parole in grado di rispondere alle definizioni date. Quali? Ad esempio: "Come si chiama la fibra della palma Gomuti?".

Ma come spesso capita, gli inventori raccolgono gloria più tra i posteri che tra i contemporanei. I primi cruciverba sono pieni di piccoli e grandi errori e la fama delle parole crociate comincerà a spargersi negli Usa ma anche in Europa solo alcuni anni più tardi. Da Word cross il nome si trasforma in Crossword e pian piano compaiono le caselle nere.

In Italia, l'esordio è datato 8 febbraio 1925 su La Domenica del Corriere con un "Indovinello delle parole crociate" e sette anni più tardi nasce il primo giornale dedicato, La Settimana Enigmistica, la rivista - come si legge ancor oggi con una punta di legittimo orgoglio - che vanta innumerevoli tentativi di imitazione.

Il termine "cruciverba" compare in un dizionario per la prima volta nel 1927 e quel curioso neologismo ben presto si radicherà nel costume e nella cultura anche italiana.

Felici primi 100 anni, caro cruciverba.

P.S.: ricorda Stefano Bartezzaghi, figlio di Piero il 'Bartezzaghi' per eccellenza, che la fibra della palma Gomuti si chiama "doh" e da allora viene ricordata quasi esclusivamente per essere stata inserita nel primo cruciverba della storia. Il 'doh' oggi più conosciuto ha un apostrofo in mezzo, "d'oh" ed è la caratteristica esclamazione comica di Homer Simpson, addirittura inserito come 'Doh" nell'Oxford English Dictionary nel 2001 come suono onomatopeico. Bizzarrie delle parole ...


ARTICOLI CORRELATI
Una cerimonia al convento Sant'Angelo, suggellerà il suo compleanno
Alemanno: “Noi di destra non ci siamo opposti all'intitolazione di un largo a Enrico Berlinguer, ora tocca ad Almirante"
I PIU' LETTI IN RUBRICHE
GIORNO SETTIMANA MESE
1
di Il capocordata
Data di pubblicazione: 2019-12-08 02:23:04
1
di Il capocordata
Data di pubblicazione: 2019-12-08 02:23:04
1
LO SAPEVATE CHE... EaseUS Todo Backup
Ogni giorno scattiamo foto, registriamo video, creiamo documenti e installiamo programmi, rendendo il nostro dispositivo un vero e proprio archivio
Data di pubblicazione: 2019-12-03 18:52:41
2
Ci sono dei beni di consumo che hanno, sul mercato del nuovo, un costo che spesso è molto elevato
Data di pubblicazione: 2019-12-05 17:03:45
3
Gli italiani appassionati di casinò sono migliaia in Italia, e la prova viene data dai numeri di settore
Data di pubblicazione: 2019-12-06 16:02:19
4
di Il capocordata
Data di pubblicazione: 2019-12-08 02:23:04
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]