Martedì 21 Maggio 2019 ore 14:35
CULTURA
La leggenda della befana
Il 6 gennaio ricorre l'Epifania, la festa che rievoca la visita dei Re Magi al Bambino Gesù nella notte tra il 5 e il 6 gennaio

Il 6 gennaio ricorre l'Epifania, la festa che rievoca la visita dei Re Magi al Bambino Gesù nella notte tra il 5 e il 6 gennaio.
Quella notte, guidati dalla stella cometa (probabilmente una luce intensa nel cielo causata dalla congiunzione Giove - Saturno nella Costellazione dei Pesci, evento raro) i tre sacerdoti portarono al Bambinello ognuno un dono diverso: il metallo più prezioso (l'oro), il profumo più intenso (l'incenso) e la crema usata per imbalsamare i corpi dei morti (la mirra).
La leggenda narra che i Re Magi durante il loro cammino per raggiungere Betlemme, sostassero in ogni villaggio, ad ogni capanna isolata, per annunciare la nascita del Messia.

"Andiamo a Betlemme a rendere omaggio al Liberatore, Colui che ci salverà dal male - dicevano - vuoi venire con noi?"
Molti si univano, ma una vecchietta che viveva in una povera capanna, disse loro che aveva troppo lavoro da sbrigare in casa, e non li seguì. Poco dopo però la vecchietta si pentì, prese con sé i biscotti che stava cucinando, li mise in un grosso sacco legato a una scopa e rincorse i Re Magi, decisa a portare in dono i dolci a Gesù. Ma i Re Magi erano già lontani, e non conoscendo la strada s'incamminò da sola, non sapendo esattamente dove trovare il Bambinello.
Per tale motivo la vecchietta regalò i biscotti ad ogni bambino che incontrò sul suo cammino, nella speranza che quel bambino fosse Gesù.
Da allora, ogni anno, la sera del 5 gennaio, la vecchietta si mette alla ricerca di Gesù, fermandosi in ogni casa dove c'è un bambino per lasciarvi un dolcetto.


ARTICOLI CORRELATI
La superficie pare vuota confrontandola con una foto della piazza nei primi giorni di dicembre dello scorso anno
Una giornata di festa in cui si svolgeranno iniziative ludico-didattiche rivolte alle famiglie comprese nel costo del biglietto di ingresso
di Donna Assunta Di Marzio
I PIU' LETTI IN CULTURA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
2
Ci scrive uno degli alunni della V elementare nella quale insegnava il maestro Alberto Manzi
3
"Il più grande sepolcro circolare dell'età antica, grazie al finanziamento di 6 milioni di euro arrivato dalla fondazione Tim tornerà al suo splendore"
4
LA PREZIOSA OPERA DI BRONZO "MITO MEDITERRANEO" Roma assegnato il premio Capitale Fair Play Italia 2017 a Sergio Pirozzi
“Mito Mediterraneo” realizzata dalla Scultrice Alba Gonzales, sono stati: Sergio Pirozzi, Sindaco di Amatrice, Capitale Fair Play Italia 2017
5
Potrebbe trattarsi addirittura di un antico albergo dell'età imperiale
1
Il fascino, sommamente ambiguo, di Giulio Andreotti, uomo enigmatico e potentissimo, specie negli anni della Prima Repubblica
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]