Martedì 16 Luglio 2019 ore 14:31
AMBIENTE
Ucciso Marius, cucciolo giraffa zoo Copenaghen
Nonostante le proteste arrivate da tutto il mondo, il cucciolo di giraffa è stato giustiziato
La sentenza è stata eseguita. Come si trattasse di un pluriomicida finalmente assicurato alla giustizia dei secoli bui, il piccolo Marius, un cucciolo di giraffa di 18 mesi, in perfetta salute, è stato ucciso con un colpo di pistola ed esposto cadavere ai visitatori, bambini compresi, per lo spettacolo dell'autopsia che “nessuno”, immaginiamo, avrebbe voluto perdere.

La vicenda, che ha dell'incredibile, ha emozionato e lasciato basiti. Il piccolo Marius non aveva malattie rare o contagiose, non girava armato per lo zoo e non ha mai nemmeno aggredito nessuno, neanche quelli che lo hanno ucciso. Questi ultimi, anzi, si sono detti stupiti dell'emozione suscitata dall'esecuzione: “Protestare è un diritto, ha detto Tobias Stenbaek Bro, un portavoce dello zoo danese, ma certo non ci aspettavamo tutto questo clamore”.

La macabra esposizione ai visitatori è stata la ciliegina sulla torta di una vicenda talmente squallida che nemmeno il miglior Stephen King avrebbe osato immaginare. Tra la folla c'era di tutto e allora foto ricordo e zucchero filato per i bambini, tenuti lì dagli attenti genitori “chè così capiscono che bel mondo abbiamo tirato su per loro”.

“Sono profondamente addolorato e indignato per ciò che è accaduto”. Il Presidente del Bioparco di Roma, Federico Coccìa, è voluto intervenire sulla vicenda. “Il modo, l'esecuzione e l'esposizione pubblica alla quale hanno assistito visitatori e bambini ha dell'incredibile", ha continuato.
Le foto e i filmati che raccontano tragicamente la vicenda hanno fatto il giro del mondo e quei visi di bambini lasciano attoniti. “I volti dei bambini spaventati, increduli, dicono tutto, ha proseguito Coccìa. Il nostro compito è quello di educare le giovani generazioni al rispetto della Natura e dell'ambiente. La prossima inaugurazione del Museo della Criminalità Ambientale all'interno del Bioparco di Roma la dice tutta sulle nostre idee in merito”. Cosa rimarrà negli occhi e nei cuori di quei bambini dopo la fine del piccolo Marius? “I bambini, ha concluso il Presidente Coccìa, vivono di emozioni. Come considereranno gli animali, domani, dopo il tremendo spettacolo al quale hanno assistito? E' stata una terribile lezione di cattivo gusto”.

In queste ore, intanto, da più parti si raccolgono firme per la destituzione del direttore dello Zoo danese responsabile dell'uccisione del cucciolo colpevole di occupare spazio, di costare un po' di più alle casse del parco... colpevole di essere nato.

ARTICOLI CORRELATI
In Danimarca è spettacolo
Dopo le tristi vicende dei giorni scorsi nello Zoo di Copenhagen altri due cuccioli uccisi. Stavolta in Svizzera
I PIU' LETTI IN AMBIENTE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
3
AMBIENTE Squalo! Squalo!
Con le spiagge della domenica affollate dai bagnanti torna “l'incubo degli squali” tra avvistamenti veri e presunti
4
Nuova spedizione in Sud Africa del fotografo naturalista Remo Sabatini dedicato al predatore dei mari
5
C’è anche una italiana tra i volontari animalisti arrestati alle isole Faroe mentre prosegue la mattanza dei globicefali
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]