Venerdì 19 Aprile 2019 ore 20:43
AMBIENTE
Arrivano i Draghi!
I Draghi di Komodo sbarcano a Roma. Dal 15 maggio sono ospiti del Bioparco
Presentazione de "I draghi di Komodo" al Bioparco di Roma

Sono le lucertole più grandi del mondo. Arrivano a tre metri di lunghezza per 90 chilogrammi di peso. Il loro morso è letale. In natura non temono nemmeno il bufalo che, talvolta, non esitano ad attaccare.

Il Varano di Komodo (Varanus komodoensis) è un animale eccezionale. Unico nel suo genere, vive sulle isole di Komodo, Gila Motang, Rinca e Flores, nell'Arcipelago della Sonda in Indonesia. La fama di feroce predatore che lo precede è dovuta alla sua tecnica di caccia assolutamente spavalda. Noto anche per gli attacchi a sorpresa, in caso di prede di grossa taglia non si tira indietro davanti a nulla. Estremamente territoriale, è dotato di un morso che non perdona.

I batteri presenti nella bocca del varano e le ghiandole velenifere scoperte solo nel 2009, infatti, costituiscono una miscela mortale per l'incauta vittima sorpresa dal predatore.

“Il morso non uccide la preda all'istante, ha spiegato il presidente del Bioparco Federico Coccìa in compagnia del direttore Scotti, nel corso dell'inaugurazione della nuova area loro destinata. In attesa dell'esito del veleno, ha continuato, il varano seguirà l'animale grazie al suo finissimo olfatto fino a raggiungerlo per trovarlo in fin di vita, se non già morto. A quel punto inizierà il pasto”.

Due sono gli esemplari di Drago di Komodo che ospita, da oggi, la struttura romana, due giovani maschi di tre anni circa, Ivan e Richard. Provengono dallo Zoo di Los Angeles dove sono nati e sono inseriti nel programma europeo di riproduzione in cattività (EPP).

La ditruzione del loro habitat, il bracconaggio e la diminuzione delle prede stanno minacciando la sopravvivenza di questa specie che esiste da milioni di anni ma che era sconosciuta all'uomo fino ad un secolo fa.

“I nostri due esemplari fanno parte dei programmi di riproduzione in cattività, ha sottolineato Coccìa. In natura, infatti, ne rimangono soltanto 3000 esemplari  e programmi come questi sono nati per cercare di favorire la riproduzione di animali in pericolo di estinzione. Attualmente ci sono decine di varani presenti in altre strutture zoologiche del mondo dove si riproducono con successo e noi siamo i soli ad averli in Italia”.

Il Bioparco di Roma è la sola struttura zoologica italiana che ospita questa specie.

“L'educazione ambientale e l'amore per i nostri animali ci hanno portato a raggiungere molti obiettivi, nell'ultimo periodo,  dei quali siamo orgogliosi. La presenza dei Draghi di Komodo e il progetto ad essi legato, ha concluso, è un altro punto importante del nostro lavoro a servizio della Natura che vogliamo preservare”.


ARTICOLI CORRELATI
Inaugurata al Bioparco di Roma la Mostra dei Pesci Alieni dedicata alle specie marine e di acqua dolce nel nostro Paese
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
Due nuovi cuccioli al Bioparco di Roma. I piccoli di Licaone presentati alla stampa
I PIU' LETTI IN AMBIENTE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
3
AMBIENTE Squalo! Squalo!
Con le spiagge della domenica affollate dai bagnanti torna “l'incubo degli squali” tra avvistamenti veri e presunti
4
Nuova spedizione in Sud Africa del fotografo naturalista Remo Sabatini dedicato al predatore dei mari
5
C’è anche una italiana tra i volontari animalisti arrestati alle isole Faroe mentre prosegue la mattanza dei globicefali
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]