Giovedì 02 Aprile 2020 ore 22:58
SPORT
"Juve vergogna d'Italia". Il web non perdona lady Allegri
I tifosi della Juventus sotto choc per l'arrivo dell'ex milanista esprimono tutta la loro rabbia sui social network

L'hashtag "#noAllegri" sta già spopolando su twitter. L'arrivo di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus ha sconcertato i tifosi bianconeri che, già orfani di Conte, non condividono la scelta della società.

Troppo fresche nella memoria dei tifosi le frecciate del tecnico livornese quando era alla panchina del MIlanNon sono caduti nel dimenticatoio, in particolare, i tweet dell'attuale fidanzata di Allegri, l'ex playmate Gloria Patrizi, che nel 2012, anno in cui la Juventus contendeva lo scudetto al Milan, insultò i bianconeri cinguettando: "Juve mer.." e "Juve vergogna d'Italia".

Perché proprio lui? Si chiedono in coro i tifosi juventini. Non Roberto Mancini, che pure era stato contattato dai bianconeri ma che non è arrivato per l'eccessivo ingaggio, come svelato dallo stesso ex allenatore del Galatasaray. Surreale invece l'ipotesi di un possibile ritorno di Fabio CapelloInsomma, Allegri è appena arrivato ma i tifosi bianconeri lo hanno già bocciato.

E poi c'è la questione Pirlo che ha già chiesto garanzie alla società. Dopo la cessione alla Juventus, il centrocampista della nazionale non le mandò a dire ad Allegri, affermando in un'intervista alla Gazzetta: "Nel mio ruolo voleva far giocare altri, sono stato scaricato".

Welcome Allegri, twittava ieri la Juventus. Ma la strada per l'ex tecnico del Milan sembra essere tutta in salita. Chiedere ad Ancelotti per informazioni...

 


ARTICOLI CORRELATI
"Risolveranno il problema montando cabine telefoniche"; "Niente scuse, rimborsateci"; "State creando un bel danno"
La Roma batte per 3-1 la Juventus nel posticipo della 36^ giornata
Grande vittoria dei biancocelesti che ribaltano il risultato grazie alla doppietta di Immobile
I PIU' LETTI IN SPORT
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]