Venerdì 22 Novembre 2019 ore 09:19
POLITICA COLLEFERRO
Rifiuti, Colleferro: chiude tritovagliatore di Colle Fagiolara
Nella riunione di ieri all'assessorato regionale ai Rifiuti è stato proposto di inviare rifiuti a trattamento ad Aprilia

Importantissime novità a Collefferro sul fronte del tema rifiuti. Il tritovagliatore mobile della discarica di Collefagiolara, autorizzato a inizio 2013 da un'ordinanza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, cesserà di funzionare da mercoledi' prossimo, 10 settembre, in quanto la suddetta ordinanza (riguardo la quale il Tar a fine luglio si era espresso negativamente sulla condotta della Regione) non verrà prorogata e così i 29 comuni che conferiscono in quel sito dovranno cercarsi un impianto dove trattare l'immondizia. 

Nella giornata di ieri si è tenuta riunione presso l'assessorato regionale ai Rifiuti alla presenza del neodirigente, Flaminia Tosini, dell'amministratore unico di Lazioambiente (proprietaria della discarica e dei due inceneritori), Vincenzo Conte, e dei rappresentanti dei 29 Comuni ai quali è stata formulata una proposta per evitare l'interruzione di pubblico servizio. Si tratta di inviare i rifiuti a trattamento attraverso Lazioambiente (che, in quanto società pubblica, ha sentito il dovere di proporsi) presso l'impianto tmb di Rida Ambiente ad Aprilia (contattato pochi mesi fa anche da Ama per contribuire a risolvere l'emergenza capitolina) che avrebbe una tariffa vantaggiosa (circa 109 euro a tonnellata) se confrontata con i circa 122 euro di Colleferro. 

Tuttavia alcuni fanno notare che per i Comuni i costi saranno addirittura superiori a quelli che sostengono attualmente. Si passerebbe, infatti, dai quasi 122 euro attuali a circa 140, visto che occorrerà considerare i costi aggiuntivi dovuti al trasporto e il fatto che la Regione vuole che gli scarti del trattamento tornino nella discarica di Colleferro per non gravare su quelle degli altro ambiti territoriali. In sostanza, i comuni continueranno a mandare i loro camion carichi di spazzatura nella discarica di Colleferro (che sarebbe già attrezzata per trattare percolato e colaticci vari) e da lì verra' effettuato un trasbordo su compattatori dalle dimensioni più grandi e più sicuri, che poi viaggeranno verso Aprilia: si prevedono 10 tir al giorno.

Al momento, si ipotizza che i maggiori costi dei comuni potrebbero essere stanziati dalla Regione, dove si sta lavorando per lo stanziamento di fondi, come del resto già avvenuto per i comuni che conferivano nella discarica di Guidonia e che poi si sono visti costretti ad andare all'impianto tmb di Colfelice, in Ciociaria. Tutto questo dovrebbe durare circa 5 mesi, il tempo per la Regione di autorizzare il primo stralcio del tmb di Colleferro e passare poi alla sua realizzazione.


ARTICOLI CORRELATI
Sulle modalità di attuazione del Decreto Clini dei rifiuti provenienti dalla provincia di Roma nella provincia di Viterbo
L'intervista ai candidati in lizza per la nomina a Rettore
Nella tarda mattinata di sabato 9 Novembre sono stati chiamati i soccorsi per un incidente a un operatore della discarica di rifiuti
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Nei centri principali a raddoppiare la media dei suoi consensi è anche Italia Viva di Matteo Renzi
Data di pubblicazione: 2019-11-18 06:35:58
2
La portavoce M5S Corrado ha promosso una mozione per aiutare il Comune di Pomezia, altri Comuni laziali e il litorale colpito dai violenti eventi metereologici del 15 novembre
Data di pubblicazione: 2019-11-20 21:08:59
3
Mattia: "Purtroppo il dilagare del clima di odio razziale ci costringe a ribadire fermamente i valori fondanti della Resistenza e dell’antifascismo"
Data di pubblicazione: 2019-11-21 08:51:46
1
La Calabria sempre più martoriata, che cammina lentamente e con la retromarcia innestata, vive una situazione pre-elettorale all'insegna del caos e di maggiore povertà
Data di pubblicazione: 2019-11-08 11:41:22
2
Nei centri principali a raddoppiare la media dei suoi consensi è anche Italia Viva di Matteo Renzi
Data di pubblicazione: 2019-11-18 06:35:58
3
La portavoce M5S Corrado ha promosso una mozione per aiutare il Comune di Pomezia, altri Comuni laziali e il litorale colpito dai violenti eventi metereologici del 15 novembre
Data di pubblicazione: 2019-11-20 21:08:59
4
Fa discutere la proposta del Partito Democratico di dotare le Forze dell'ordine di numeri identificativi e bodycam. In Europa è già in vigore in 20 Paesi su 28. L'appello del Parlamento europeo e dell'ONU
Data di pubblicazione: 2019-11-02 14:07:08
5
La decisione è stata presa a seguito di alcune minacce sul web e dello striscione di Forza Nuova
Data di pubblicazione: 2019-11-07 10:14:13
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]