Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Novembre 2021

Pubblicato il

Sfide

Atalanta-Lazio è un esame di maturità per Gasperini e Sarri

di Redazione
Sabato 30 ottobre alle 15 si sfidano Atalanta e Lazio in una match che dal 15 maggio 2019 è una gara speciale
Maurizio Sarri, allenatore della Lazio
Maurizio Sarri, allenatore della Lazio

Sabato 30 ottobre alle 15 si sfidano Atalanta e Lazio in una match che dal 15 maggio 2019 è una gara speciale. Fin da quella finale di Coppa Italia, vinta dai biancocelesti, la rivalità si è accesa dando vita a duelli tra tanti gol, 27 le reti negli ultimi sei scontri, e mille polemiche. Si giocherà al Gewiss Stadium e, viste le recenti prestazioni, sembra non essere una buona notizia per le due squadre. In casa la Dea non riesce a spiccare il volo, solo una vittoria in campionato con il Sassuolo, per il resto due sconfitte e due pareggi. Una sorta di tabù da sfatare che è poi quello che la Lazio ha in trasferta dove Sarri ha vinto solo una volta, con l’Empoli, e poi ha perso quattro volte su cinque tra Serie A ed Europa League. 

Esame di maturità per Atalanta e Lazio

Sarà un esame di maturità per entrambe le formazioni reduci dai successi su Sampdoria e Fiorentina nel turno infrasettimanale con l’Atalanta quinta a 18 punti e la Lazio sesta a 17, il quarto posto della Roma è vicino,  il terzo dell’Inter anche. Chi vince può quindi spiccare il volo e rientrare in piena zona Champions League. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Gasperini si presenta al match con l’ormai solita lunga lista di infortunati eccellenti. Sicuri i forfait di Gosens, Pessina, Hateboer e Dijmsiti, la speranza è quella di recuperare Toloi e Demiral, senza rischiare però perché martedì sera c’è la supersfida di Champions League con il Manchester United. In più sabato mancherà anche lo squalificato Palomino, la coperta è corta in difesa dove sarà riadattato De Roon e, in caso di notizie non positive dall’infermeria, verrà data ancora fiducia a Lovato in una possibile linea a quattro, sempre che non si decida di lanciare nella mischia fin dall’inizio il talentino Scalvini. Per il resto le opzioni sono poche, vicino a Freuler, se De Roon arretrerà, spazio a Koopmeiners, che inizia a far vedere perché la Dea ha puntato forte su di lui. 

Molto più serena sarà la vigilia di Sarri che ha ai box solo Zaccagni. Il successo con la Fiorentina, miglior gara stagionale secondo l’allenatore biancoceleste, ha regalato alcune certezze: Luis Alberto può essere ancora importante nonostante alcuni passaggi a vuoto fuori e dentro il campo mentre Cataldi sotto la guida del neo allenatore sembra aver spiccato il volo. La speranza è che per Luiz Felipe, fermatosi mercoledì sera, non ci sia nulla di grave, in modo da poterlo ancora schierare al fianco di Acerbi e avere la squadra titolare al completo. 

Duello tra Gasperini e Sarri

Sarà un pomeriggio di grandi duelli, primo fra tutti fra i due allenatori. Gasperini e Sarri sono due tecnici sanguigni, due uomini di campo, partiti dal basso e arrivati ai vertici grazie alle loro idee di calcio offensivo e organizzato. In campo, invece, fari puntati su bomber Immobile, capocannoniere in Serie A con 8 reti, e Zapata già a quota cinque nel massimo torneo nazionale. Match tutto fantasia tra Ilicic o Malinovskyi, è uno dei dubbi della vigilia, e Felipe Anderson, mentre sugli esterni Zappacosta e Maehle da una parte e Marusic e Lazzari dall’altra si affronteranno a suon di chilometri e inserimenti. La sensazione è che proprio chi dominerà le corsie riuscirà ad avere la meglio. 

Difficile fare un pronostico della partita, l’Atalanta è squadra rodata che gioca a memoria è ha lo stesso gruppo da tempo. Sarri ha invece ancora bisogno di tempo per imprimere i suoi principi di gioco nella sua nuova avventura, si sapeva fin dal principio e il fatto di essere già nel treno delle big fa ben sperare per il futuro. Quando l’allenatore avrà davvero dato la sua impronta, la nuova Lazio sarà un cliente pericoloso per tutti. Una cosa sembra abbastanza certa, al Gewiss Stadium dovrebbero arrivare tanti gol, visto che le difese non sono impermeabili e gli attacchi di entrambe le squadre vanno a segno regolarmente. Tanto spettacolo in arrivo, quindi, con i principali bookmaker elencati da Wincomparator che al momento vedono favoriti i padroni di casa, regalando poche chance alla Lazio, nonostante l’ultimo successo contro la Fiorentina. Riuscirà Sarri a ribaltare il pronostico?

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo