Vuoi la tua pubblicità qui?
06 Maggio 2021

Pubblicato il

Autista Cotral di Artena aggredito da tre minorenni a Velletri

di Redazione

Cinquantenne, residente ad Artena, autista Cotral in servizio sulla linea Colleferro-Velletri è stato preso a calci e pugni

Nella serata di sabato 9 gennaio, intorno alle 21, 50, i carabinieri della compagnia di Velletri sono intervenuti alla fermata degli autobus di linea, di via Lata, via dei Volsci, su richiesta di un autista, cinquantenne residente ad Artena,  della società Cotral in servizio sulla linea Colleferro-Velletri. Giunti sul posto i militari hanno accertato che l'autista poco prima era stato aggredito con calci e pugni da 3 giovani, saliti a quella fermata, che si erano rifiutati di scendere dal mezzo pubblico poiché sprovvisti di biglietto. Subito dopo l'aggressione i tre si sono dileguati a piedi nelle vie cittadine. L'autista, soccorso da un'ambulanza del 118, è stato trasportato per le cure presso il pronto soccorso dell'ospedale di Velletri e poi dimesso con 15 giorni di prognosi. Immediatamente la centrale operativa dell'Arma ha fatto scattare le ricerche a tutte le pattuglie sul territorio. Proprio una gazzella del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia veliterna ha fermato presso la stazione ferroviaria di Velletri due dei tre aggressori, entrambi minorenni di 16 e 17 anni, della zona. Per i due minorenni è scattata la denuncia penale all'Autorità Giudiziaria per lesioni personali, interruzione di servizio pubblico e resistenza ad incaricato di pubblico servizio e sono stati affidati alle rispettive famiglie. Sono in corso ulteriori indagini al fine di identificare anche il terzo complice, coetaneo, che avrebbe partecipato all'aggressione. L'autobus non ha riportato danni ed è stato affidato alla società proprietaria.

Vuoi la tua pubblicità qui?

 

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento