Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2021

Pubblicato il

Beatrice Rana in recital con Bach e le Variazioni Goldberg

di Redazione
Sempre con Pappano e la compagine ceciliana ha realizzato nel 2016 una lunga tournée in Sud America

Beatrice Rana in recital con Bach e le Variazioni Goldberg

Vuoi la tua pubblicità qui?

Si è esibita per la prima volta nella stagione sinfonica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nel gennaio 2015 a soli 21 anni (sul podio Orozco – Estrada) e qualche mese dopo ha inciso con Antonio Pappano e l’Orchestra il Concerto per pianoforte n. 2 di Prokof'ev e il Concerto n. 1 di Čajkovskij (Warner Classics).

Sempre con Pappano e la compagine ceciliana ha realizzato nel 2016 una lunga tournée in Sud America e si prepara per un tour europeo nel mese di maggio di quest’anno: è Beatrice Rana, giovane pianista pugliese che si è già imposta nel panorama musicale internazionale ottenendo l'apprezzamento e l’interesse di grandi direttori d’orchestra, pubblico e critica che ritorna a Santa Cecilia nella veste di solista per un recital dedicato a Johann Sebastian Bach e alle imponenti Variazioni Goldberg (Stagione di Musica da Camera – Sala Sinopoli – mercoledì 15 marzo ore 20,30) che tra l’altro ha appena inciso sempre per Warner (https://youtu.be/taXra5Qrg4E)

Vuoi la tua pubblicità qui?

Allieva di Benedetto Lupo nei corsi di perfezionamento dell’Accademia di Santa Cecilia, Beatrice Rana vince a soli 18 anni vince il Primo Premio al Concorso Internazionale di Montreal (la più giovane e prima italiana) e nel 2013 si aggiudica la Medaglia d’Argento e il Premio del Pubblico al Concorso Pianistico Internazionale Van Cliburn mentre nel 2016 vince il premio della critica musicale “Franco Abbiati” come miglior solista.

Il giudizio unanime è che le Variazioni Goldberg, siano uno dei monumenti della letteratura per tastiera: scritte da Bach tra il 1741 e il 1742 traggono il titolo da un aneddoto raccontato nel 1802 da Nikolaus Forkel, primo biografo del compositore. Secondo Forkel, la composizione era stata commissionata a Bach da un nobiluomo di Dresda, Hermann Carl von Keyserlingk, che soffriva di insonnia e che alleviava la noia delle notti insonni ascoltando brani per clavicembalo suonati da Johann Gottlieb Goldberg, che eseguì anche l'Aria con diverse variazioni.

Il concerto sarà trasmesso in diretta da Rai Radio Tre e in differita su Rai 5 il 27 aprile alle ore 21,15.

Stagione da Camera Sala Sinopoli – mercoledì 15 marzo ore 20,30

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo

Vuoi la tua pubblicità qui?