01 Marzo 2021

Pubblicato il

“Belin che paddock”, la presentazione del libro al Museo del Rugby di Artena

di Redazione

"Storie di corse, piloti e altre pazzie della mia vita” di Carlo Pernat con Massimo Calandri edito Mondadori

Venerdì 17 Gennaio alle ore  19:00 presso il Museo del Rugby Fango e Sudore di Artena, in via del Municipio all’interno del centro storico, si terrà la presentazione del libro “Belin che paddock. Storie di corse, piloti e altre pazzie della mia vita” di Carlo Pernat con Massimo Calandri (Mondadori). Il volume racconta la storia di un ragazzo di Genova che diventa il più importante e autorevole manager del mondo delle due ruote, frenando il giusto e tenendo il gas sempre aperto al massimo. All’incontro parteciperà Massimo Calandri, inviato de La Repubblica, insieme al presidente della Fondazione Fango e Sudore, Corrado Mattoccia.

Vittorie, piloti, sconfitte. Benzina, curve, staccate. Motocross, velocità, bordelli, sigarette, champagne, pronto soccorso. La Parigi – Dakar. Valentino Rossi e Max Biaggi, Loris Capirossi e Marco Simoncelli. La Piaggio, la squadra corse della Gilera, la Cagiva, l’Aprilia. In quarant’anni di folle carriera come manager del mondo dei motori e non solo Carlo Pernat ha fatto e disfatto qualsiasi cosa. Compreso il giro del mondo in aereo: almeno 250 volte. Ha scoperto e lanciato pluricampioni del mondo, ha vinto 20 titoli iridati. Ha messo d’accordo sponsor e motori, contribuendo alla crescita planetaria della MotoGP come nessun altro. Ha brindato con Mick Jagger e François Mitterand, George Harrison e Lech WalÑsa, Fabrizio De André e Vasco Rossi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Si è occupato pure della Ferrari di Scheckter e Villeneuve in Formula Uno, della Juventus di Trapattoni in Coppa dei Campioni, della Bianchi di “Tista” Baronchelli al Giro d’Italia, del “suo” Genoa che lottava per tornare in serie A. In questo libro, spudorato e divertentissimo, racconta i frammenti di una vita talmente spericolata da far impallidire le imprese dei piloti che corrono a 300 all’ora.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento