Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Luglio 2020

Pubblicato il

Bolzano, Porta delle Dolomiti, incanta con lo spirito del Natale

di Mariagloria Fontana

In Italia c’è una regione che più di altre incarna l’anima del Natale: il Trentino Alto Adige e le sue bellissime città

In Italia c’è una regione che più di ogni altra incarna lo spirito e l’anima del Natale: il Trentino Alto Adige e le sue bellissime città. Tra queste, una menzione speciale va a Bolzano, Bozen, definita ‘’la Porta delle Dolomiti’’, perché situata geograficamente in un punto strategico, quasi ai piedi della imponente catena montuosa. Capoluogo di provincia, Bolzano, città altoatesina cosmopolita, ‘’ponte’’ tra la cultura mediterranea e nord europea, vanta innumerevoli attrazioni turistiche. In questo periodo dell’anno Bolzano assume colori e sapori ancora più suggestivi vestendosi delle luci e della magia del Natale come nessun’altra città italiana. Meta turistica durante le festività natalizie è il suo vasto e incantevole mercatino di Natale, aperto dal 26 Novembre al 6 Gennaio, che fu inaugurato, primo in Alto Adige assieme a quello di Bressanone, nel 1991, e che si svolge nella piazza principale, piazza Walther.

Un luogo incantato che fa tornare bambini gli adulti attraverso i suoi settantasette espositori  con prodotti totalmente artigianali in tema natalizio e culinario. Lo scenario che si apre davanti agli occhi, se ancora non ci siete stati, è quello degno  delle favole, in cui troverete ogni sorta di decorazione  natalizia e leccornìa. La magia del Natale di Bolzano prosegue percorrendo le sue caratteristiche  strade, rese ancora più ospitali dalle preziose luminarie e dai bei negozi addobbati a festa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Da visitare il bellissimo Duomo, cattedrale della diocesi di Bolzano – Bressanone,  dedicato a Santa Maria Assunta,  che domina il centro del capoluogo altoatesino, proprio di fronte a quella piazza Walther che ospita il mercatino natalizio. Costruito a partire dal IX secolo è un mirabile esempio di arte  gotica (l’esterno,  ricostruito in parte dopo che era stato distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale)  e romanica ( le basi, le fondamenta e parte dell’interno). Per continuare sulla strada delle fiabe , non mancano nel territorio di Bolzano: manieri, fortezze e castelli. Tra questi, vanno ricordati: Castel Roncolo, situato a nord della città, all’imbocco della Val Sarentina, raggiungibile anche con il bus e con lo shuttle gratuito da Piazza Walther e che attualmente ospita mostre.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un antico maniero del XII è Castel Mareccio che nasconde il segreto del quadrato magico e si trova a pochi minuti di automobile dal centro storico della città. Da non  perdere il Museo dei Presepi, situato all’interno della torre romanica  del convento Muri Gries, con la sua  esposizione  di presepi che coprono un arco temporale  di ben tre secoli: dal pezzo più antico che risale alla metà del 18° secolo. In questo periodo dell’anno il museo è aperto tutti i sabati e le domeniche. Tra i musei che meritano una visita c’è il Museion che vanta una collezione  di arte moderna e contemporanea .

Tornando in città, in piazza delle Erbe si può ammirare un altro scorcio caratteristico della vita di Bolzano, con il mercato della frutta e della verdura, aperto tutti i giorni, tranne il sabato, la domenica e i festivi. Fra i numerosi eventi che si susseguono nel periodo delle festività natalizie, ricordiamo che ogni sabato e domenica pomeriggio in piazza Walther si svolgeranno concerti in tema natalizio dalle ore 14.00 alle ore 18.00 e durante la domenica mattina si terranno le esibizioni delle bande musicali in costume  tipico. A Natale Il Quotidiano del Lazio sarà a Bolzano e si immergerà nelle atmosfere magiche di questa città così speciale, per raccontare ai lettori la bellezza di queste festività, attraverso un reportage ricco di immagini e di sapori, grazie ad un servizio esclusivo che vi presenterà anche i migliori ristoranti di Bolzano, i loro menù e i loro chef. Preparatevi.

* Foto fornite dall' Azienda Soggiorno e Turismo di Bolzano

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi