20 Ottobre 2021

Pubblicato il

Bracciano. Spese pazze con una carta di credito smarrita

di Redazione
Due uomini di 26 e 30 anni denunciati dai Carabinieri. Si erano impossessati una carta di credito smarrita dal proprietario

Televisori, smartphone, champagne pregiati; sono parte degli acquisti, per l’importo complessivo di oltre 3.300 euro, effettuati nella tarda serata di ieri da una coppia di “spendaccioni” che si erano impossessati di una carta di credito smarrita poco prima da un ignaro cittadino che stava cenando in un ristorante di Bracciano.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Gli autori delle “spese pazze“ sono 2 uomini di Bracciano di 26 e 30 anni, entrambi con precedenti, che al termine di una spedita attività d’indagine, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri della Compagnia di Bracciano con le accuse di indebito uso di carte di pagamento e sostituzione di persona.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La prima segnalazione giunta ai Carabinieri è partita dal Carrefour di Trevignano dove, intorno a mezzanotte, 2 persone avevano effettuato ingenti acquisti utilizzando una carta di credito per poi allontanarsi rapidamente dall’esercizio commerciale.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Bracciano e della Stazione di Trevignano hanno fatto scattare i dovuti accertamenti, grazie ai quali è emerso che un’ora prima delle spese fatte a Trevignano, la stessa carta di credito era stata utilizzata a Manziana, in un altro punto vendita Carrefour, per l’acquisto di beni particolarmente costosi.

Dopo aver rintracciato il legittimo proprietario della carta – che non si era reso conto di averla smarrita e che ha subito provveduto a bloccarla – i Carabinieri sono riusciti ad identificare i responsabili degli ultimi acquisti. Questa mattina, grazie alle perquisizioni scattate nelle rispettive abitazioni, i Carabinieri hanno recuperato buona parte dei prodotti comprati con la carta.

 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo