Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Giugno 2021

Pubblicato il

Tempo di caccia

Caccia Regione Lazio: ecco il Calendario venatorio 2020 – 2021

di Redazione

Il nuovo calendario venatorio valido per il Lazio. La stagione della caccia inizierà il 20 settembre e si concluderà il 31 gennaio 2021

caccia regione lazio
Cacciatore

La stagione venatoria nel Lazio si aprirà il prossimo 20 settembre e si concluderà il 31 gennaio 2021. A stabilirlo è il nuovo calendario venatorio 2020/2021 adottato con decreto del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in conformità con le disposizioni normative comunitarie e nazionali. Ricordiamo che occorre sempre praticare lo sport o l’attività della Caccia nel rispetto della normativa vigente, avendo ben presenti le specie di fauna esistenti sul territorio della Regione Lazio. Specie distinte in cacciabili, protette e particolarmente protette.

Il calendario è il prodotto di un lavoro condiviso con le associazioni venatorie, agricole e ambientaliste rappresentate al tavolo faunistico-venatorio regionale e dell’acquisizione del parere dell’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale).

E’ caccia tre giorni per ogni settimana. Le specie cacciabili

Nel dettaglio, la caccia nella Regione Lazio è consentita per l’intera stagione venatoria tre giorni per ogni settimana, che il titolare della licenza può scegliere tra lunedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica alle seguenti specie cacciabili:

a) dal 20 settembre al 30 settembre: tortora. b) Dal 20 settembre al 31 ottobre: quaglia. c) Dal 20 settembre al 10 dicembre: lepre europea. d) Dal 20 settembre al 31 dicembre: coniglio selvatico, fagiano, merlo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

e) Dal 20 settembre al 31 gennaio 2021: alzavola, beccaccino, canapiglia, codone, fischione, folaga, frullino, gallinella d’acqua, germano reale, marzaiola, mestolone, porciglione, volpe. f) Dal 1 ottobre al 31 dicembre: allodola.

g) Dal 1 ottobre al 20 gennaio 2021: beccaccia. h) Dal 1 ottobre 2019 al 31 gennaio 2021: cesena, colombaccio, cornacchia grigia, gazza, ghiandaia, tordo bottaccio, tordo sassello.

Vuoi la tua pubblicità qui?

i) Dal 1 ottobre al 30 novembre: starna. h) Dal 01 novembre al 31 gennaio 2021: cinghiale. Così in un comunicato la Regione Lazio.

Caccia al cinghiale in braccata e in girata

Nelle zone vocate assegnate a squadre autorizzate di caccia al cinghiale in braccata e in girata è consentita nei giorni: NOVEMBRE: 1, 4, 7, 8, 11, 14, 15, 18, 21, 22, 25, 28, 29. DICEMBRE: 2, 5, 6, 9, 12, 13, 16, 19, 20, 23, 26, 27, 30. GENNAIO: 2, 3, 6, 9, 10, 13, 16, 17, 20, 23, 24, 27, 30, 31.

Nelle Aziende Faunistico Venatorie la caccia al cinghiale in braccata è consentita nelle medesime giornate sopra riportate.

Nelle “Zone bianche” (zone non assegnate alle squadre autorizzate di caccia al cinghiale), nel periodo 01 novembre 31 gennaio 2021 per tre giorni a settimana, che il cacciatore può scegliere fra quelli di lunedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica. La caccia al cinghiale è consentita ai cacciatori non iscritti alle squadre autorizzate di caccia al cinghiale in braccata e in girata.

L’addestramento e l’allenamento dei cani, senza possibilità di sparo, è consentito: dal 16 al 31 agosto compresi dal sorgere del sole alle ore 11.00. Dal 02 al 17 settembre compresi dal sorgere del sole alle ore 19.00, con l’esclusione dei giorni di eventuale apertura anticipata della caccia.

Caccia in Zone di Protezione Speciale

Nelle Zone di Protezione Speciale (ZPS), è consentito dal 2 al 17 settembre dal sorgere del sole alle ore 19. Le eventuali deroghe all’attuale calendario venatorio, ivi compresa la preapertura e il posticipo, potranno essere ammesse ai sensi dell’art. 34 comma 2 della legge regionale 17/1995. (Comunicati/Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento