Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Maggio 2021

Pubblicato il

Carnevale, appuntamento a Civita Castellana

di Redazione

Torna l’appuntamento con un evento che è riuscito ad affermarsi come una delle principali feste legate al Carnevale in tutta Italia

Torna l’appuntamento con un evento che negli anni è riuscito ad affermarsi come una delle principali feste legate al Carnevale in tutta Italia. È il Carnevale Civitonico di Civita Castellana, in programma nella cittadina laziale con le sfilate del 24 febbraio, di domenica 3 marzo e di martedì grasso, 5 marzo.

Non solo Venezia

Se Venezia e Putignano restano nell’immaginario collettivo le due mete imperdibili per un Carnevale tutto italiano, si stanno affermando con il passare del tempo nuove tradizioni e nuove visioni di questa speciale festa. È il caso dell’appuntamento che partito dal Lazio sta conquistando spettatori provenienti da tutta Italia e non solo. Il Carnevale Civitonico di Civita Castellana porta in scena e per le strade della città una delle sfilate più colorate e divertenti di sempre. Gli appuntamenti da segnare in agenda sono per domenica 24 febbraio, domenica 3 marzo e martedì 5 marzo.

I numeri dell’evento

Vuoi la tua pubblicità qui?

Venti i carri allegorici realizzati per la sfilate, oltre 3 mila i figuranti per un percorso lungo circa 2 km che attraversa l’antica Falerii Veteres. A fare da sfondo a questo speciale appuntamento una scenografia speciale, che si avvale dell’imponenza dei monumenti locali: dal Forte Sangallo al Duomo, passando per i palazzi storici, come Palazzo Onorati. Qui arrivano spettatori da tutta Italia per assistere e partecipare alla festa più colorata dell’anno.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un omaggio all’artigianato del luogo

Un appuntamento da non perdere che si traduce in un omaggio alle maestranze locali, impegnate nel corso dell’intero anno nella realizzazione dei carri allegorici. Dall’ideazione alla realizzazione, il lavoro che c’è dietro i carri pronti a sfilare p davvero tantissimo ed è espressione del migliore estro made in Italy. A fare da filo conduttore sono sempre le radici del luogo, la messa in scena del racconto di una storia che affonda le sue radici in un passato lontano.

Che Carnevale sarebbe senza lasagna?

Ma Carnevale è anche un’ottima occasione per andare alla scoperta delle migliori tradizioni culinarie locali. Una gita fuori porta per assistere alla sfilata, infatti, è un’ottima scusa per fermarsi in uno dei tanti ristoranti alle prese con i tipici menù carnevaleschi. Ma la tradizione, quella più radicata, vuole però che il piatto tipico di questa festa, oltre ai numerosi dolci che variano da regione a regione, sia la lasagna. Come cucinarla? Il sito di ricette e consigli di cucina www.misya.info ha la risposta migliore a questo interrogativo e diventa un ottimo suggeritore per tante idee carine e nuove da portare in tavola tutto l’anno.

Immancabile il rogo de o’ Puccio

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il Carnevale Civitonico ha un fitto programma di eventi e appuntamenti dedicato ai più piccoli ma, come ogni anno, non può mancare l’evento clou della manifestazione, il martedì grasso. Un vero e proprio passaggio di testimone rituale che prende le sembianze del Rogo de O’ Puccio, il rogo di un pupazzo di cartapesta alto più di 3 metri. Un modo per cancellare la stagione passata e aprirsi alla rinascita della nuova. Giovedì grasso l’appuntamento è dedicato tutto ai più piccoli, con una festa in maschera con musica, animazione e giochi. Ci sarà da divertirsi anche per il Carnevale 2019!

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento