Vuoi la tua pubblicità qui?
17 Maggio 2021

Pubblicato il

Cassino, spaccio di droga: madre, figlio e nuora finiscono in manette

di Redazione

Gli arrestati avevano allestito in casa una piazza di spaccio di eroina, kobret e cocaina, destinata al mercato del cassinate

Un fenomeno sempre più dilagante quello dello spaccio e detenzione di sostanze stupefacente. Brillante operazione dei Carabinieri che ieri mattina hanno assicurato alla giustizia un’intera famiglia dedita allo spaccio.

SPACCIO IN PRESENZA DI MINORE

Madre, figlio e nuora, la famiglia di pusher è stata arrestata in seguito a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Cassino, il dott. Gabriele Montefusco, richiesta dal pubblico ministero il dott. Emanuele De Franco. Secondo i militari lo spaccio avveniva anche in presenza del figlio minore. A seguito dell’intensa attività investigativa del nucleo operativo della Compagnia di Cassino, agli ordini del Comandante Ivan Mastromanno, alle prime luci dell’alba di giovedì 6 dicembre, i Carabinieri hanno dato esecuzione alle tre ordinanze di custodia cautelare, il carcere per mamma e figlio già noti alle forze di polizia e i domiciliari alla nuora con il figlio di pochi mesi e incensurata.

Vuoi la tua pubblicità qui?

MINI MARKET DELLO SPACCIO

Le indagini, partite quando è stato notato un assiduo movimento di gente che si recava nell’abitazione in piazza Vigili del Fuoco, hanno evidenziato il modus operandi dei tre pusher. Il traffico illegale avveniva all’interno dell’alloggio Ater, trasformato in un mini market dello spaccio. I clienti si recavano all’interno dell’abitazione dei pusher senza preavviso e pagavano dai 20 ai 40 euro per ogni dose. Quando uscivano dal “mini market dello spaccio”, gli acquirenti venivano sottoposti a perquisizione dai Carabinieri, operazione che ha permesso di avere dei riscontri. I clienti erano persone di tutte le età.

PRELIEVO DI DROGA NEI NASCONDIGLI DELLA CITTÀ

Al momento degli arresti, nell’abitazione non è stato trovato un’eccessiva quantità di droga. Per non farsi sorprendere in possesso di grandi partite di droga, gli spacciatori andavano a prendere lo stupefacente di volta in volta nei nascondigli disseminati nella zona.

Vuoi la tua pubblicità qui?

LEGGI ANCHE:

Vuoi la tua pubblicità qui?

Esplosione Salaria: le condizioni dei feriti e il pompiere deceduto

Il prossimo 17 luglio Jovanotti sarà in concerto a Ladispoli

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento