Catturato a Capodimonte (Vt) presunto assassino titolare negozio Viterbo

Sarebbe stato preso il presunto assassino che ieri ha tolto la vita a Norveo Fedeli, il settantaquattrenne viterbese ucciso nel suo negozio in pieno centro. Un tentativo di rapina finito nel sangue, nell'ora di chiusura dell'esercizio commerciale per la pausa pranzo. Si tratterebbe di un ragazzo di 22 anni, nato in Corea del Sud, cittadino americano del Kansas.

Secondo indiscrezioni, l'uomo era atteso dalla vittima per ritirare e pagare alcuni articoli e vestiti, per una somma di alcune centinaia di euro. Sarebbe nata una discussione, aggravata e terminata con l'uccisione del proprietario. 

Grazie alle telecamere di video sorveglianza posizionate nella zona, alle prove fisiche raccolte – tra le quali diverse impronte – e alle testimonianze dei vicini, è stato possibile procedere all'individuazione dell'uomo. Il presunto omicida sarebbe stato catturato dai carabinieri di Capidimonte, un paese sul lago di Bolsena, in provincia di Viterbo.

Aggiornamenti: "Il 30 aprile e il 2 maggio Michael Aaron Pang, il nome dell'arrestato, ha tentato di fare degli acquisti – ha spiegato il capo della Squadra Mobile, Fabrizio Moschini – ma le carte di credito che aveva si sono bloccate. Quindi è tornato il 3 probabilmente per provare di nuovo le compere", e non essendo riuscito a concludere l'affare, inspiegabilmente si è scagliato come una furia contro il proprietario del negozio, colpendolo ripetutamente sul cranio con uno sgabello e trascinandolo dietro il bancone per nasconderlo alla vista dei passanti.

Fermato per un controllo a Marta, sul lago di Bolsena, Michael Aaron Pang è stato subito riconosciuto dai militari. Nel suo domicilio, una camera di un affittacamere, sono stati trovati gli abiti e le scarpe sporchi di sangue, nonché i vestiti presi nel negozio e il portafoglio della viittima. Prossimamente il 22enne presunto omicida, sarà sottoposto all' interrogatorio di garanzia. E' accusato di rapina aggravata e omicidio volontario.

(Sar/ Dire)