Vuoi la tua pubblicità qui?
22 Gennaio 2021

Pubblicato il

CC di Montefiascone: le operazioni per la tutela del territorio

di Redazione

Arresti anche a Bagnoregio, Grotte di Castro, Bolsena, Acquapendente e Capodimonte

Nel quadro di un piano di servizi di controllo del territorio eseguito dalla Compagnia Carabinieri di Montefiascone, sotto il coordinamento e la direzione del Comando Provinciale di Viterbo, rivolto maggiormente a reprimere i reati contro il patrimonio, nonché lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, sono stati conseguiti i seguenti risultati operativi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Bagnoregio i militari della locale Stazione hanno denunciato per il reato di minaccia aggravata un pensionato di 66 anni, che a seguito di una lite scaturita per problemi di viabilità, estraeva un taglierino minacciando di gravi conseguenze un uomo, anch’egli pensionato, 65enne.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I militari della citata Stazione hanno denunciato inoltre un 43enne colto alla guida della sua auto con la patente revocata e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti; lo stesso ometteva di fermarsi all’Alt intimato dai Carabinieri, determinando un inseguimento al termine del quale il veicolo è stato bloccato dagli operanti.

Grotte di Castroun uomo di 81 anni è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria poiché responsabile del reato di diffamazione, in quanto davanti a numerose persone senza un valido motivo offendeva con insulti la reputazione di una donna del luogo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Montefiascone una coppia denunciata per “atti osceni in luogo pubblico” poiché veniva notata da alcuni avventori di un esercizio commerciale in atteggiamenti intimi all’interno di una autovettura.

Bolsena i militari della Stazione hanno individuato l’autore di un furto aggravato ai danni di un ristorante del posto da cui erano stati asportati vari alimenti, alcolici e bibite per un danno economico di 800 euro.

Acquapendente una denuncia per maltrattamenti in famiglia nei confronti di un tunisino di 23 anni che nell’arco di un mese si è reso responsabile di ripetuti maltrattamenti in famiglia ai danni della convivente arrivando in una circostanza a colpirla a pugni al volto che le cagionavano un trauma contusivo giudicato guaribile in 3 giorni di prognosi.

Capodimonte un giovane di 23 anni è stato trovato in possesso di una modica quantità di hashish  e quindi segnalato quale assuntore di stupefacenti.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento