Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Settembre 2020

Pubblicato il

Ciociaria: arrestato il sindaco di Ceprano

di Redazione

L'accusa è di tentata concussione e possesso di documenti falsi

Il sindaco di Ceprano (Frosinone), Giovanni Sorge, è stato arrestato con l'accusa di tentata concussione e possesso di documenti di identificazione falsi. Il provvedimento è stato emesso dal gip di Frosinone Francesco Mancini in un'inchiesta coordinata dal procuratore capo di Frosinone Giuseppe De Falco. L'arresto è stato eseguito all’alba di questa mattina dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Frosinone e dagli uomini della polizia giudiziaria della procura.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Difeso dagli avvocati Calogero Nobile e Pierluigi Tagliente, pare sia accusato d'aver posto in essere «atti idonei diretti a costringere il rappresentante di una ditta a scegliere un'impresa da lui indicata e a costringere il titolare di un'altra società a versare la tangente richiesta». Intento probabilmente non riuscito, secondo la procura di Frosinone.
L'inchiesta sull'ex fabbrica Ramazzotti era scattata nel 2012, sette le persone denunciate. Lo scorso aprile l'area è stata sottoposta a sequestro preventivo. L'appalto riguardava la bonifica dell'eternit nelle coperture dei capannoni industriali e l'istallazione di un impianto fotovoltaico. Secondo le indagini della procura di Frosinone, la ditta incaricata avrebbe provveduto a smaltire solo in parte le coperture di eternit lasciando il resto dell'amianto – derivante in gran parte dalla demolizione dei controsoffitti – dove si trovava, tombandolo o smaltendolo senza separazione dagli inerti. L'impianto fotovoltaico realizzato nell'ex sito industriale in località Selvapiana avrebbe fruttato alla ditta incaricata 22 milioni di euro in 20 anni.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento