08 Agosto 2020

Pubblicato il

Ciro Esposito, striscioni in curva sud. La mamma: “E’ orribile”

di Redazione

"Unico rammarico in questa giornata di sport, gli striscioni offensivi verso la mamma di Ciro Esposito", dice Marino

‘Che cosa triste lucrare sul funerale con libri e interviste’. È questo uno dei messaggi che la curva sud, in occasione del match AS Roma-Napoli all’Olimpico, rivolge alla mamma di Ciro Esposito, Antonella Leardi. Solo pochi giorni fa, infatti, è stato presentato il libro dal titolo  ‘Ciro Vive’, un ricordo del figlio che la signora Leardi ha deciso di mettere nero su bianco. Il libro è stato scritto in collaborazione con la giornalista Vittoriana Abate.

“Striscioni orribili, purtroppo non tutti hanno la stessa testa e princìpi. Pregherò per loro, affinché Dio possa cambiare i loro cuori. Continuerò la mia lotta al di là di quello che possono dire”, dice la mamma di Ciro dopo aver letto lo striscione sugli spalti dell’Olimpico.

“Resta un unico rammarico in questa bella giornata di sport: alcuni striscioni offensivi nei confronti della famiglia di Ciro Esposito e della città di Napoli, un gesto che condanno fermamente e dal quale sono sicuro la maggioranza dei tifosi giallorossi si dissocerà rapidamente”, dice anche il sindaco di Roma Ignazio Marino.

Per il resto, la giornata si è svolta in modo tranquillo. “Voglio fare i complimenti al prefetto di Roma Franco Gabrielli, al questore Nicolò D'Angelo e a tutti gli agenti delle forze dell'ordine e dei carabinieri che sono stati impegnati per garantire l'ordine pubblico in occasione della partita di campionato tra Roma e Napoli allo Stadio Olimpico. Grazie al loro prezioso lavoro l'afflusso e il deflusso degli spettatori allo stadio si sono svolti in un clima di massima sicurezza e serenità, senza causare disagi al resto dei cittadini”, spiega ancora il sindaco.

 

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi