Vuoi la tua pubblicità qui?
21 Ottobre 2020

Pubblicato il

Cisterna di Latina, La Sacra Rappresentazione di Cristo

di Redazione

Torna a Cisterna di Latina venerdì 29 Marzo. 500 persone coinvolte

Torna a Cisterna, il 29 Marzo alle ore 20, l’appuntamento con la Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo, ideata dall’associazione Totus Tuus con il patrocinio del Comune di Cisterna di Latina e la collaborazione della Pro Loco e della Parrocchia di S.Maria Assunta in cielo.
In questi mesi la preparazione della rappresentazione ha coinvolto 500 persone: fra attori, figuranti e volontari per la costruzione di scenografie e costumi. Un lavoro, sotto l’attenta Direzione artistica di Monica Scalese ed Emiliano Russo, che ha coinvolto persone comuni: Antonio Violetti, che abbiamo visto interpretare Karol e Alessandro Serenelli nei musical dedicati a Beato Giovanni Paolo II e Santa Maria Goretti, vestirà i panni di Gesù; Leopoldo Del Prete sarà Kaifa, il sommo sacerdote, mentre Pilato verrà impersonificato da Ettore Della Vecchia.

Vuoi la tua pubblicità qui?

12 i quadri realizzati quest’anno. Si partirà da Piazza XIX Marzo dove sarà allestita la Corte di Re Erode. Qui Gesù sarà condotto da Kaifa per essere processato, ma Erode scaricherà il fardello del giudizio su Ponzio Pilato. Dopo la flagellazione, a Pilato non resterà altra scelta che quella di condannare l’Uomo a morte per crocifissione, compiendo prima il proverbiale gesto di lavarsi le mani.
Per le vie di Cisterna troveremo 9 quadri che si animeranno al passare del corteo, come se fossero i ricordi di quel Cristo che percorre la strada verso il Golgota.
Su Largo Risorgimento, Gesù sarà accolto a Gerusalemme e salutato con fasci di palme; sul sagrato della Chiesa di S.Francesco lo vedremo poi spezzare il pane e condividere il vino con i suoi apostoli durante l’Ultima Cena; in Piazza Michelangelo si prostrerà per lavare loro i piedi quale umile segno di amicizia e di amore. In Largo dei Bersaglieri, un unico spazio ospiterà tre diverse scene: il tradimento di Giuda nell’orto dei Getsemani, l’arresto di Gesù e il suicidio di Giuda. In Piazza Mascagni, Pietro rinnegherà Gesù. Su Corso della Repubblica gli ultimi tre toccanti quadri che raccontano la misericordia umana: Gesù incontra sua Madre; il Cireneo aiuta Cristo a portare la Croce e la Veronica asciuga il volto insanguinato di Cristo.
Giunti nuovamente in Piazza XIX Marzo sotto l’occhio vigile di Kaifa, Gesù sarà crocifisso. Qui si animerà un intenso momento teatrale, caratterizzato da danza, recitazione e canto. Le sue ultime parole rimbomberanno alte nel cielo e si trasformeranno in tuono, folgorando quel Male che si è aggirato per tutto il tempo della rappresentazione intorno a lui, appostato nel corteo come un ombra invisibile. Tutti riconosceranno in Gesù il Figlio di Dio e pregheranno per la sua resurrezione.
Mentre verrà portato via il corpo esanime di Cristo, la speranza del suo ritorno verrà rivelata con un canto del popolo di ieri per il popolo di oggi.

L’Associazione ringrazia per il grande aiuto: la ProLoco, il Comune, la Polizia Locale e le Associazioni di Protezione Civile, gli Scout del Gruppo Cisterna 1 e 3 e la Confraternita di San Rocco.
Sponsor ufficiali della Rappresentazione, ai quali va il più grande grazie della comunità di Cisterna: Banca Popolare del Lazio, Assitalia – Agenzia di Cisterna, Sider Cisterna, CAMI Costruzioni, Centro Rottami, MP Elettroimpianti, COMI Costruzioni, Metalcisterna, Futura Servizi, DECO’ di De Lellis Giovanni, The doctor Computer di Angelo Agnoli e Lo Stile di Fabiana Fronzilli.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento