Città di Valmontone-Sabina Lazio Calcetto 4-1

L'ultimo atto dei playoff regionali di Serie C femminile apre al Città di Valmontone la porta d'accesso alla seconda parte del cammino verso la Serie A2.

La doppietta di Bertini e gli acuti di Brandolini e Piergentili valgono, nella finale della post season, il 4-1 alla Sabina Lazio Calcetto, reduce dal tris di sabato al Villa Aurelia nella gara secca del primo turno. Per le biancocelesti, inutile il momentaneo 1-1 di Garzia, il team di Pacioni esce alla distanza davanti al pubblico amico e si qualifica per la fase nazionale. 

"Partita e pubblico delle grandi occasioni, tante le aspettative da parte degli affezionati, io in primis e delle ragazze, concentratissime e senza cedimento alcuno in un match in cui in palio c'era la possibilità di iniziare a credere in un'opportunità quasi surreale per molti chiamata serie A2!" Commenta un euforico tecnico giallorosso Giovanni Pacioni.  

"Il mio commento tecnico si riduce a poche parole ma spero efficaci che esprimono quel ritmo di battito del mio cuore in una serata agonistica come quella dell'altro ieri. Partita ad alti ritmi da parte nostra, non abbiamo lasciato molto spazio al nostro, perché no, temuto avversario che ha disputato comunque un ottimo campionato in questa stagione. Cuore e testa hanno fatto la differenza e nel calcio a 5 come nella vita sappiamo che è davvero così . La verità è semplicmwmte una: volevamo vincere, raccogliere qualche pezzetto di orgogliosa soddisfazione dopo un campionato intenso in cui, ahimè, gli infortuni non sono mancati. Una sorta di riscossa per me e per le ragazze. L'altro ieri sera era il momento di dimostrare quanto questa squadra vale, ma vale sul serio. Sono contento ed orgoglioso, felice di continuare questa mitica, e non mistica,  emozionante avventura con un gruppo ed uno staff di veri Leoni che ha regalato brividi ed emozioni forti da togliere il fiato". 

La redazione esprime i più sinceri complimenti alla squadra rosa della Città di Valmontone, augurando loro un grandissimo in bocca a lupo per le prossime sfide a livello  nazionale.

Foto di Roberto Benedetti