07 Marzo 2021

Pubblicato il

City+ plus, l’app che aiuta i commercianti sbarca ad Artena

di Miriam Gualandi

Presentata a commercianti e cittadini lo scorso 6 febbraio all’ex Granaio Borghese

Serrande che si abbassano, negozianti indipendenti che faticano a sostenere la concorrenza delle multinazionali o peggio: dell’e-commerce. È soprattutto l’Italia dei piccoli comuni a subire le nuove frontiere aperte dalle comunicazioni via internet: restare al passo con i tempi diventa sempre più complicato, per molti stare dietro a post e foto è quasi una perdita di tempo. È in questo panorama che si colloca City+ plus, l’applicazione per smartphone nata a settembre del 2019 che si propone di mettere in comunicazione consumatori e commercianti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’idea è stata sviluppata da un gruppo di ragazzi giovani e che nella vita si dedicano a tutt’altro. Al momento è attiva su tre comuni -Lariano, Lanuvio, Velletri- e da ora Artena è il quarto comune ad aderire al progetto. Nemi e Cisterna di Latina saranno i prossimi. L’applicazione si scarica come tutte le altre da Apple store o Google Play, è gratuita per i consumatori mentre ha un costo di 10 euro al mese per i commercianti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I commercianti possono creare dei post per pubblicizzare i propri prodotti o delle offerte speciali a suo piacimento. Il cittadino invece può restare sempre aggiornato sulle offerte del proprio paese ma anche su quelle dei paesi limitrofi. Cercare un ristorante, un menù di San Valentino, o la nuova collezione del proprio negozio di fiducia saranno a portata di click. Non solo, l’applicazione può essere utilizzata anche dalle amministrazioni comunali, in aggiunta alle piattaforme ufficiali, per tenere informata la cittadinanza. È stata l’assessore Lara Caschera a presentare lo scorso 6 febbraio l’applicazione ai commercianti e ai cittadini intervenuti alla conferenza stampa presso l’ex Granaio Borghese. E qualcuno ha già cominciato a usarla, sfruttando l’imminente San Valentino! Insomma, una bella idea che speriamo possa dare i suoi frutti.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento