Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Luglio 2020

Pubblicato il

Colleferro, lavoratori Lazio Ambiente incatenati. La Regione risponde

"Siamo qui a pretendere il pagamento degli stipendi in tempi brevissimi, chiediamo al management di adottare azioni volte a far pagare quanto dovuto ai Comuni"

A Colleferro, i rappresentanti sindacali e i lavoratori di Lazio Ambiente Spa si sono incatenati alla ringhiera dell'ingresso della sede della società per scioperare in difesa della salvaguardia di quasi 400 lavoratori.

Chiedono il pagamento dei loro stipendi in tempi brevi, e di adottare quelle azioni volte a far pagare quanto dovuto ai comuni serviti da Lazio Ambiente.

"Abbiamo deciso di manifestare nuovamente oggi perché è da più di 4 anni che il management , la politica locale e regionale conosce i problemi di Lazio Ambiente Spa e nulla di concreto è stato fatto in termini di progetti a salvaguardia di quasi 400 lavoratori. I continui ritardi degli stipendi, il dover "elemosinare" ogni santo mese ciò che è un diritto, la mancanza di rispetto verso noi lavoratori e le nostre famiglie, il menefreghismo della politica fino a qui mostrato nel trovare soluzioni vere a questa vertenza sono come delle catene che non ci consentono più di andare avanti. Siamo qui a pretendere il pagamento degli stipendi in tempi brevissimi, chiediamo al management di adottare quelle azioni volte a far pagare quanto dovuto ai comuni serviti da Lazio Ambiente. Chiediamo alla Regione Lazio e ai rappresentanti del Governo di intervenire oggi a tutela del nostro diritto alla retribuizione e al lavoro, per mettere fine a questa agonia e ridare ai lavoratori la dignità che giorno dopo giorno hanno perso e far sì che queste catene vengano spezzate".

"Sindaco Sanna dove sei? Parli di lavoro, perché non ti sdrai per 400 posti di lavoro?", "Noi il nostro lavoro lo facciamo!", "I Comuni devono pagare i lavoratori di Lazio Ambiente" sono le parole dei lavoratori ancora in sciopero.

Rimarranno in catene finché non sarà arrivato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti o uno dei suoi delegati.

Aggiornamento ore 17.  Le Rsu di Lazio Ambiente Spa dei servizi ambientali e dei termovalorizzatori ci aggiornano che: "Fonti certe ci informano che la Regione sta seguendo la questione Lazio Ambiente Spa a seguito della nostra protesta. Registriamo la totale mancanza di partecipazione da parte degli amministratori locali di maggioranza ed opposizione in segno di solidarietà verso i lavoratori di Lazio Ambiente Spa. I lavoratori e i sindacati attendono di conoscere la data di corresponsione dello stipendio e le determinazioni che la proprietà prenderà in merito al futuro dei quasi 400 lavoratori. Grazie a chi ha partecipato sacrificando il proprio tempo in favore di una lotta sacrosanta per il DIRITTO allo stipendio e al lavoro. Preannunciamo sin da ora che se entro breve tempo non riceveremo risposte concrete metteremo in campo altre forme di protesta". 

Nuovo Aggiornamento ore 18,30.  Arriva la dichiarazione, in una nota congiunta, di Alessandra Sartore, assessore al Bilancio, Massimiliano Valeriani, assessore ai Rifiuti e Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro della Regione Lazio: "Questa mattina abbiamo incontrato i vertici della societa' Lazio Ambiente e abbiamo ribadito l'impegno dell'Amministrazione regionale per individuare in tempi brevi una soluzione condivisa, che consenta di garantire il regolare pagamento degli stipendi ai lavoratori dell'azienda di gestione dei rifiuti". 

LEGGI ANCHE

Colleferro, arrestato 19enne di Segni per possesso di droga

Colleferro, Leo Club raccoglie oltre 1400 euro destinati allo Saharawi

Scossa di terremoto di magnitudo 4.7 nelle Marche, a 2km da Muccia

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi