Vuoi la tua pubblicità qui?
13 Maggio 2021

Pubblicato il

Colleferro, spaccio di ketamina e metanfetamina: due pusher arrestati

di Redazione

I Carabinieri di Colleferro hanno arrestato una coppia di italiani, lui di 34 anni, lei di 43 anni

I Carabinieri della Stazione di Colleferro hanno arrestato una coppia di italiani, lui di 34 anni, lei di 43 anni, entrambi con precedenti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari li hanno notati, nel corso dei servizi preventivi messi in campo a ridosso del ponte del I maggio, nei presi del casello autostradale mentre si trovavano a bordo di un’autovettura. I loro atteggiamento ha spinto i Carabinieri ad effettuare un controllo e alla vista delle divise, l’uomo ha immediatamente palesato segni di eccessivo nervosismo, tentando addirittura di eludere il controllo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A quel punto i militari hanno approfondito le verifiche, scoprendo nel suo marsupio, circa 50 dosi di ketamina, per un peso complessivo di 55 grammi, pronte per essere spacciata. La successiva perquisizione scattata nell’abitazione dove i due convivono, ha consentito ai Carabinieri di sequestrare altri 20 grammi di metanfetamina suddivisa in dosi nonché tutto il materiale utile al confezionamento. La droga sintetica, una volta immessa nel mercato illegale, avrebbe fruttato ai pusher circa 3.500 euro. L’uomo e la donna sono stati trattenuti in caserma e, a seguito dell’udienza di convalida, i pusher hanno patteggiato la pena e il Tribunale di Velletri ha condannato la 43enne a due anni e due mesi di reclusione e per il 34enne un anno di reclusione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

*Servizio curato dalla Compagnia dei Carabinieri di Colleferro

LEGGI ANCHE:

Vuoi la tua pubblicità qui?

Elezioni Artena: la Diocesi ha tenuto il confronto tra candidati sindaci

Regione Lazio, sanità: pubblicato bando per 258 posti da infermiere

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento