Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Novembre 2020

Pubblicato il

Come vi sembrano i nuovi autobus dell’Atac?

di Redazione

Il Quotidiano del Lazio vi fa commentare la qualità del servizio dei nuovi mezzi per il trasporto pubblico

È stata presentata da un paio di settimane al Vittoriano, alla presenza del sindaco Gianni Alemanno, dell’assessore alle politiche della Mobilità Maria Spena e dei vertici Atac, la nuova flotta di autobus: 206 mezzi da 12 metri e 131 jumbo da 18 metri, in tutto trecentotrentasette bus a misura di passeggero, attrezzati per garantire la piena accessibilità ai cittadini disabili, che entreranno in servizio per le strade della Capitale a partire da giugno, al ritmo di 50 al mese.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sono 38 veicoli in più rispetto ai 299 mezzi previsti inizialmente dal bando. Grazie infatti ai risparmi ottenuti dalle economie di gara, Atac è riuscita ad acquisire più bus mantenendo invariato l’investimento totale di oltre 115 milioni di euro, sostenuto in autofinanziamento e senza utilizzare contributi economici esterni.

I nuovi veicoli sono tutti IRISBUS Citelis di ultima generazione sia per impatto ambientale (EURO 5 EEV) sia per le dotazioni di bordo, che garantiscono comfort e sicurezza a passeggeri e conducenti.

In particolare, questi 337 mezzi sono stati curati e personalizzati proprio per le criticità di mobilità tipiche di Roma Capitale: struttura del telaio rinforzata, con maggiore resistenza alle sollecitazioni stradali, aria condizionata con compressore solidale al motore, quindi con maggiore affidabilità rispetto al passato; sospensioni potenziate per assicurare maggiore durata di vita.

La piena accessibilità per i disabili è garantita grazie ad altoparlanti esterni e interni per comunicare fermate e direzioni, a pannelli led a luminosità compensata e ad una pedana azionata manualmente per caricare sedie a rotelle.

Più in generale, per migliorare la vivibilità degli ambienti interni dei nuovi bus, le porte centrali e posteriori sono scorrevoli e antischiacciamento (simili a quelle della metropolitana) e particolare attenzione è stata dedicata da Atac ai livelli di comfort del posto guida dei nuovi mezzi.

Da sottolineare anche che i nuovi mezzi sono dotati anche di contapasseggeri ottico che permetterà di calcolare in tempo reale il numero di passeggeri a bordo, informazione che sarà poi incrociata con il numero di obliterazioni fatte in modo di poter formulare statistiche dettagliate sul servizio di trasporto offerto e Atac potrà così intervenire inviando verifiche mirate su determinate linee per diminuire casi di evasione tariffaria.

È chiaro che per garantire il rispetto della privacy le telecamere non identificheranno i soggetti, ma solo le sagome di ingombro.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Cittadini e clienti Atac potranno visitare in anteprima i nuovi mezzi giovedì 25 aprile alla stazione Termini. Dalle ore 10 alle 14, infatti, un bus da 12 metri e un “Jumbo” bus da 18 metri resteranno in sosta sul piazzale di piazza dei Cinquecento.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A breve poi, Atac bandirà una nuova gara per ulteriori autobus di dimensioni inferiori per rinnovare anche la flotta di veicoli destinati a percorsi sui quali non è possibile far circolare mezzi da 12 o da 18 metri.

"Oggi inauguriamo una fase diversa del trasporto pubblico di superficie – ha commentato il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno – I colori dei vecchi autobus erano grigi e così ho suggerito di adottare il rosso amaranto colore di Roma Capitale. Dobbiamo migliorare sempre più la qualità e questo investimento va in questa direzione e deve essere subito replicato".

E adesso ci prepariamo a vedere come andranno questi nuovi mezzi e vi chiediamo di prepararvi a farcelo sapere, intatnto visto che cominciano a muoversi per la città, come vi sembrano?

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento