Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2020

Pubblicato il

Consigli veloci veloci

di Redazione

di Donna Assunta Di Marzio

Care amiche ho deciso di darvi ogni settimana dei consigli che possano semplificare la vita di noi donne. A me piace tantissimo mangiare i peperoni, ma poi per digerirli ce ne vuole. Allora voglio suggerirvi, un’insolito digestivo, dopo averli mangiati bevete un po’ di latte a temperatura ambiente, vedrete che dopo un po’ non li sentirete più sullo stomaco.
Sono convinta che vi farà piacere sapere come poter mantenere il pane croccante, anche per il giorno dopo; c’è un piccolo segreto, basta infilarlo in un sacchetto di carta insieme ad una costa di sedano lavata e asciugata.
Questa, invece me l’ha suggerita una mia amica e io ora la passo a voi, poiché avevo sempre qualche problema con la torta di mele(che adoro), cioè veniva buona ma durante la cottura le mele si depositavano sempre sul fondo, allora prima di versare le mele nell’impasto, mettete sul fornello un pentolino con dell’acqua, e quando bolle metteteci sopra un piatto con le mele tagliate a fettine, sino a quando le vedrete ingiallire, facendo così il liquido contenuto nelle mele evaporerà e durante la cottura le mele rimarranno in mezzo all’impasto, rendendo la torta più soffice. Poteva poi mancare la mia solita ricetta?, ecco allora per voi, la mia torta dolce di patate.

TORTA DOLCE DI PATATE
Ingredienti: 700gr di patate; 150 gr di zucchero; 3 uova; 70 gr di mandorle tritate burro e pan grattato per lo stampo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lessate le patate in acqua per trenta minuti,sbucciatele e passatele allo schiacciapatate. Lavorate la purea ottenuta con le mandorle lo zucchero e i tuorli uniti uno alla volta, per una decina di minuti, poi trasferite il tutto in una tortiera imburrata cosparsa di pangrattato. Cuocete in forno a 180° per 30/35 minuti circa, lasciatela poi raffreddare, e servite a tavola accompagnata da un buon vino dolce, e buon appetito. Visto? Veloce, veloce!

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento