Pubblicato il

Decisioni Var, pronta in Germania l’app per i tifosi allo stadio

di AdnKronos

(Adnkronos) – Un'app per cellulare per gli spettatori degli stadi tedeschi per vedere le decisioni del Var (Video Assistant Review) potrebbe essere disponibile "nel corso della seconda metà della stagione". Lo ha annunciato il responsabile del progetto. I tifosi negli stadi lamentano da tempo di essere tenuti all’oscuro delle decisioni del Var. I telespettatori possono vedere tutto quello che i dirigenti stanno esaminando, ma negli stadi normalmente c'è solo un grande schermo dove vengono annunciate le decisioni e poco più. "Siamo d'accordo sul fatto che un'app per gli spettatori allo stadio possa essere uno strumento. La fase ideativa è terminata, ora siamo in una fase di pianificazione e ci chiediamo come l'implementazione possa avere successo", ha affermato l'ex arbitro Jochen Drees, che ora lavora per la Federcalcio tedesca (Dfb), alla dpa. "Lo standard migliore dovrebbe semplicemente essere che i tifosi allo stadio e gli spettatori televisivi vedano le stesse immagini durante le situazioni Var. Il tifoso sugli spalti dovrebbe essere allo stesso livello dello spettatore televisivo", spiega Drees che afferma che è ancora necessario chiarire una serie di questioni che potrebbero ritardare l'app, come le restrizioni sui diritti dei media. Le stesse immagini potrebbero anche essere presenti sui grandi schermi in modo che nessuno si perda nulla e i fan non trascorrano troppo tempo sui loro telefoni. Altra possibilità in cantiere in Germania è l'idea di seguire l'esempio inglese e pubblicare la comunicazione verbale tra arbitri e assistenti video. "Sono ottimista sul fatto che questa innovazione possa essere utilizzata prima della fine di questa stagione. Siamo relativamente avanti nel pensare al contenuto", ha detto, pur riconoscendo che i problemi di privacy devono ancora essere risolti. —[email protected] (Web Info)

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo