Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Luglio 2021

Pubblicato il

Patricidio

Dramma a Ostia: litiga col padre e lo strangola, il presunto omicida si costituisce

di Redazione

Tra i due c'erano spesso dissidi dopo la morte della madre del 43enne

Carabinieri (immagine di repertorio)

Al termine di una violenta lite strangola e uccide il padre. Il dramma si è consumato alla vigilia di Ferragosto a Ostia, sul litorale romano.

L’uomo, un cittadino romano di 43 anni, si è poi consegnato spontaneamente qualche ora dopo ai carabinieri che lo hanno arrestato per omicidio. Quindi i militari hanno portato il presunto omicida nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dramma la vigilia di Ferragosto a Ostia

La tragedia è accaduta la sera del 14, intorno alle 23, presso un’abitazione di Ostia, in via Domenico Baffigo. Il 43enne viveva insieme a suo padre, un pensionato di origini tunisine di 69 anni.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tra i due, a quanto si apprende, c’erano spesso dissidi dopo la morte della madre del 43enne. Le liti erano spesso legate a un disagio economico, vista la situazione di disoccupazione del figlio. Il padre, a quanto si apprende, lo rimproverava spesso per il fatto di non lavorare.

Sul luogo del delitto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Ostia e il Nucleo Investigativo del Gruppo di Ostia che hanno eseguito i rilievi. Il corpo senza vita del pensionato ucciso è stato trasferito all’Istituto di medicina legale di Tor Vergata per l‘autopsia. (Adnkronos)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento