Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Settembre 2020

Pubblicato il

Dream Theater al Palalottomatica

di Redazione

In un Palalottomatica strapieno ieri sera, mercoledì 22 gennaio, il concerto romano dei Dream Theatre

In un Palalottomatica strapieno abbiamo visto ieri sera, mercoledì 22 gennaio, il concerto romano della band prog-metallers Dream Theater, la band newyorkese, forte di un ultimo disco self-titled di ottimo successo, ha intrattenuto i propri fan con una performance di circa tre ore e oltre a presentare estratti dalle ultime fatiche discografiche, ha celebrato il ventesimo anniversario del loro celebre "Awake", emozionando i presenti addirittura con il classico "Space-Dye Vest" del mai dimentico primo tastierista Kevin Moore (uno dei momenti più toccanti della serata) e con molti estratti dal masterpiece "Metropolis part 2:Scenes From a Memory", forse un unico appunto la mancanza di pezzi dal capolavoro "Images and Words".

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tutti i membri della band hanno offerto un'ottima prestazione, ma mattatore assoluto della serata è risultato sicuramente il chitarrista John Petrucci che ha incantato il pubblico romano ricevendo ovazioni per ogni suo virtuosismo melodico. Il pubblico capitolino ha ripagato i propri beniamini con un incessante insieme di applausi e cori e accompagnandoli fino al termine della loro esibizione in un crescendo di emozioni. Una serata di grande musica.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento