Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Maggio 2020

Pubblicato il

EGO International, i trend positivi dell’export

Il Lazio, nei primi sei mesi dello scorso anno, ha conosciuto una crescita del +26,9% del valore delle sue vendite all’estero

ego-international-i-trend-positivi-dellexport
Ego International, i trend positivi dell'Export

Il lockdown è certamente un tema scottante, per i cittadini come per l’economia della regione. Le opinioni degli esperti indicano all’unanimità come la situazione sanitaria rappresenti una delle sfide più importanti per le imprese del Lazio, specialmente per quanto riguarda le esportazioni del Made in Italy nel mondo. Pochi mesi fa, infatti, le recensioni e i dati pubblicati dall’Istat avevano premiato le PMI del territorio con un primato positivo. Il Lazio, nei primi sei mesi dello scorso anno, ha conosciuto una crescita del +26,9% del valore delle sue vendite all’estero. Un dato ancora più eloquente se confrontato alla media nazionale del +2,7%. Le buone performance dell’economia sono state al centro delle opinioni, dei commenti e delle recensioni degli esperti del settore, in particolare delle agenzie impegnate in prima linea nel supporto alle aziende locali. È il caso di EGO International, compagnia di consulenza che ha espresso pareri positivi sul suo blog, in riferimento alle esportazioni della regione. Il Lazio, nelle recensioni di EGOInternational, si è distinto per le ottime performance in alcuni settori chiave dell’economia. Si parla per esempio dell’automotive e dell’aerospaziale, industrie ad alto contenuto tecnologico, che rispondono ad una crescente domanda dei mercati internazionali.

High tech e distretti produttivi tradizionali: l’export del Lazio secondo EGO International

Non solo nuove aziende impegnate nell’high tech, ma anche contesti produttivi tradizionali, capaci di proporre a una clientela internazionale il meglio della manifattura regionale. EGO International cita infatti anche le buone performance della ceramica di Civita Castellana. Si tratta infatti di un distretto oggi sotto stretta osservazione, viste le pressioni delle imprese per la riapertura e la ripresa dell’attività produttiva, sicuramente importante per il rilancio economico del territorio. Negli approfondimenti dedicati alla regione, EGO International esprime anche opinioni positive nei confronti del settore vinicolo e del food & beverage, con le imprese capaci di offrire eccellenze ai clienti oltre confine.

Le destinazioni del Made in Lazio

I partner più profittevoli per l’economia della regione? I dati e le opinioni degli osservatori sono concordi nel considerare i grandi Paesi europei come i principali mercati di destinazione per le merci della regione, con la Germania in testa. Non si può però ignorare la crescita delle esportazioni verso destinazioni diverse, come la Cina e la Russia.

Le sfide dell’export: l’opinione di EGO International

L’espansione dell’export laziale è un segnale importante che indica come anche le piccole e medie imprese iniziano a guardare con fiducia alle opportunità che i clienti oltre confine riservano. La vendita all’estero, secondo EGO International, può infatti essere un ottimo canale di vendita supplementare per le imprese più capaci, specialmente se parte di un percorso di crescita ben pianificato e cosciente. La speranza è che con la fine del lockdown il trend possa dunque riprendere, contribuendo allo sviluppo dell’imprenditoria locale e alla prosperità del territorio.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi