Esplosione Salaria a Borgo Quinzio, le parole di Matteo Salvini

"Un pensiero commosso alle famiglie che stanno soffrendo e un grazie, per l’ennesima volta, agli eroici soccorritori". Lo scrive su Twitter il vicepremier Matteo Salvini in riferimento alle esplosioni avvenute nel pomeriggio a Borgo Quinzio, all'altezza del km 39 della via Salaria, provocando due morti e diciassette feriti.

Le parole di Matteo Salvini sull'esplosione a Borgo Quinzio

Il ministro dell'Interno affida il suo pensiero anche a Facebook: "Esplosione a Rieti: almeno dieci feriti e due morti, tra cui un Vigile del Fuoco. Altri sette Vigili del Fuoco sono ricoverati con ustioni di vario tipo. Un pensiero commosso alle famiglie che stanno soffrendo e un grazie, per l’ennesima volta, agli eroici soccorritori. Da ministro faccio e farò di tutto per tutelare le donne e gli uomini che lavorano per la sicurezza degli Italiani, aumentando il personale e migliorando le condizioni lavorative". 

Esplosione su via Salaria, le parole del questore di Rieti

Intanto parla il questore di Rieti Antonio Mannoni: "Posso confermare che il bilancio della tragedia è pesante. L'esplosione è partita da un'autocisterna che stava scaricando gpl nell'area di servizio. C'è stato un primo incendio e mentre i vigili del fuoco e il 118 stavano operando è avvenuta una violentissima esplosione". "Al momento – ha aggiunto Mannoni – i vigili del fuoco stanno mettendo in sicurezza l'area e la cisterna, raffreddandola. Le vittime sono un pompiere e un civile che si trovava nei pressi del distributore ed è stato investito dall'esplosione".

 

Leggi anche:

Esplosione Salaria a Borgo Quinzio, due morti e dodici feriti

Salvini, Spataro e il tweet che mette a rischio il blitz della polizia